Spedizioni GRATUITE a partire da € 39,90
I tempi di consegna potrebbero subire alcuni ritardi a causa delle numerose richieste che i Corrieri stanno evadendo
SPEDIZIONI GRATUITE
a partire da 39,90 €
consegna 24/72H in Italia
Il tuo carrello (0)

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello

RECKITT BENCKISER

NUROFEN 12CPR RIV 200MG
Sconto 10%

RECKITT BENCKISER

NUROFEN 12CPR RIV 200MG

NUROFEN COMPRESSE RIVESTITE Antinfiammatori e antireumatici non steroidei, derivati dell'acido pro prionico. Compresse rivestite 200 mg: ogni compressa contiene 200 mg di ibuprofe ne. Compresse rivestite 400 mg: ogni compressa contiene 400 mg di ibup rofene. Eccipienti con effetti noti: ogni compressa rivestita da 200 m g contiene 116,1 mg di saccarosio, equivalenti a circa 0,34 mmol 17,3 4 mg di sodio, equivalenti a circa 0,75 mmol. Ogni compressa rivestita da 400 mg contiene 232,2 mg, equivalenti a circa 0,68 mmol 34,69 mg di sodio, equivalenti a circa 1,51 mmol. Per l'elenco completo degli e ccipienti, vedere paragrafo 6.1. Nurofen 200 mg compresse rivestite: croscarmellosa sodica, sodio lauri lsolfato, sodio citrato, acido stearico, silice colloidale anidra, car mellosa sodica, talco, gomma arabica nebulizzato essiccato, saccarosio , titanio biossido, macrogol 6000, inchiostro (gomma lacca, ossido di ferro nero E172, glicole propilenico E1520). Nurofen 400 mg compresse rivestite: croscarmellosa sodica, sodio laurilsolfato, sodio citrato, acido stearico, silice colloidale anidra, carmellosa sodica, talco, go mma arabica nebulizzato essiccato, saccarosio, titanio biossido, macro gol 6000, inchiostro (gomma lacca, ossido di ferro rosso (E 172), glic ole propilenico (E1520), ammonio idrossido (E527), simeticone). Dolori di varia natura: mal di testa, mal di denti, nevralgie, dolori muscolari e osteoarticolari, dolori mestruali. Coadiuvante nel trattam ento sintomatico degli stati febbrili ed influenzali. Nurofen e' indic ato negli adulti e negli adolescenti al di sopra dei 12 anni. Ipersensibilita' al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipien ti, elencati al paragrafo 6.1 pazienti che hanno manifestato in prece denza reazioni di ipersensibilita' (es. broncospasmo, asma, riniti, an gioedema od orticaria) conseguenti all'impiego di ibuprofene, acido ac etilsalicilico, o di altri prodotti antinfiammatori non steroidei (FAN S) pazienti con grave insufficienza epatica o renale (vedere paragraf o 4.4) insufficienza cardiaca severa (IV classe NYHA) pazienti con s toria di emorragia o perforazione gastrointestinale, correlati a prece denti terapie con FANS pazienti con ricorrenti ulcere peptiche/emorra gie in atto o pregresse (due o piu' distinti episodi di provata ulcera zione o sanguinamento) durante l'ultimo trimestre di gravidanza (vede re paragrafo 4.6) bambini al di sotto dei 12 anni prima o dopo inter venti chirurgici cardiaci. Posologia: solo per un breve periodo di trattamento. Gli effetti indes iderati possono essere minimizzati con l'uso della dose minima efficac e per la durata di trattamento piu' breve possibile necessaria per con trollare i sintomi (vedere paragrafo 4.4). Se la sintomatologia persis te o peggiora dopo un breve periodo di trattamento, consultare il medi co. Nel caso l'uso del medicinale sia necessario per piu' di 3 giorni negli adolescenti, o nel caso di peggioramento della sintomatologia de ve essere consultato il medico. Nurofen 200 mg compresse rivestite. Po polazione pediatrica: non somministrare ai bambini di eta' inferiore a i 12 anni. Adulti e adolescenti oltre i 12 anni: 1-2 compresse, 2-3 vo lte al giorno. L'intervallo tra le dosi non deve essere inferiore alle 4 ore. Non superare la dose di 1200 mg (6 compresse) nelle 24 ore. An ziani: non sono richieste modificazioni dello schema posologico. Nurof en 400 mg compresse rivestite. Popolazione pediatrica: non somministra re ai bambini di eta' inferiore ai 12 anni. Adulti e adolescenti oltre i 12 anni: una compressa 2- 3 volte al giorno. L'intervallo tra le do si non deve essere inferiore alle 4 ore. Non superare la dose di 1200 mg (3 compresse) nelle 24 ore. Anziani: non sono richieste modifiche d ello schema posologico. Modo di somministrazione: uso orale. Si consig lia ai pazienti con problemi di sensibilita' gastrica di assumere Nuro fen a stomaco pieno. Nurofen 400 mg compresse rivestite: conservare ad una temperatura non superiore ai 30 gradi C. E' necessaria cautela in pazienti con difetti della coagulazione. Gli effetti indesiderati possono essere minimizzati con l'uso della dose m inima efficace per la durata di trattamento piu' breve possibile neces saria per controllare i sintomi (vedere i rischi gastrointestinali e c ardiovascolari di seguito). Anziani: i pazienti anziani hanno un aumen to della frequenza delle reazioni avverse ai FANS, specialmente emorra gie e perforazioni gastrointestinali, che possono essere fatali (veder e paragrafo 4.2). Popolazione pediatrica: negli adolescenti disidratat i esiste il rischio di alterazione della funzionalita' renale. Patolog ie respiratorie: in pazienti con asma bronchiale o malattie allergiche in atto o pregresse puo' insorgere broncospasmo. Altri FANS: l'uso di Nurofen deve essere evitato in concomitanza di altri FANS, inclusi gl i inibitori selettivi della ciclossigenasi-2. (vedere paragrafo 4.5). LES e malattia mista del connettivo Lupus eritematoso sistemico e con malattia mista del connettivo per aumentato rischio di meningite asett ica (vedere paragrafo 4.8). Effetti cardiovascolari e cerebrovascolari : cautela e' richiesta (discutere con il proprio medico o farmacista) prima di iniziare il trattamento nei pazienti con anamnesi positiva pe r ipertensione e/o insufficienza cardiaca poiche' in associazione al t rattamento con i FANS sono stati riscontrati ritenzione di liquidi, ip ertensione ed edema. Studi clinici suggeriscono che l'uso di ibuprofen e, specialmente ad alte dosi (2400 mg/die), puo' essere associato a un modesto aumento del rischio di eventi trombotici arteriosi (es. infar to del miocardio o ictus). In generale, studi epidemiologici non sugge riscono che basse dosi di ibuprofene (es. = 1/10) c omune ( >= 1/100, = 1/1000, = 1 /10.000,

€ 6,00 € 5,40

NON DISPONIBILE

Non disponibile

NUROFEN 12CPR RIV400MGPVC/AL
Sconto 10%

RECKITT BENCKISER

NUROFEN 12CPR RIV400MGPVC/AL

NUROFEN COMPRESSE RIVESTITE Antinfiammatori e antireumatici non steroidei, derivati dell'acido pro prionico. Compresse rivestite 200 mg: ogni compressa contiene 200 mg di ibuprofe ne. Compresse rivestite 400 mg: ogni compressa contiene 400 mg di ibup rofene. Eccipienti con effetti noti: ogni compressa rivestita da 200 m g contiene 116,1 mg di saccarosio, equivalenti a circa 0,34 mmol 17,3 4 mg di sodio, equivalenti a circa 0,75 mmol. Ogni compressa rivestita da 400 mg contiene 232,2 mg, equivalenti a circa 0,68 mmol 34,69 mg di sodio, equivalenti a circa 1,51 mmol. Per l'elenco completo degli e ccipienti, vedere paragrafo 6.1. Nurofen 200 mg compresse rivestite: croscarmellosa sodica, sodio lauri lsolfato, sodio citrato, acido stearico, silice colloidale anidra, car mellosa sodica, talco, gomma arabica nebulizzato essiccato, saccarosio , titanio biossido, macrogol 6000, inchiostro (gomma lacca, ossido di ferro nero E172, glicole propilenico E1520). Nurofen 400 mg compresse rivestite: croscarmellosa sodica, sodio laurilsolfato, sodio citrato, acido stearico, silice colloidale anidra, carmellosa sodica, talco, go mma arabica nebulizzato essiccato, saccarosio, titanio biossido, macro gol 6000, inchiostro (gomma lacca, ossido di ferro rosso (E 172), glic ole propilenico (E1520), ammonio idrossido (E527), simeticone). Dolori di varia natura: mal di testa, mal di denti, nevralgie, dolori muscolari e osteoarticolari, dolori mestruali. Coadiuvante nel trattam ento sintomatico degli stati febbrili ed influenzali. Nurofen e' indic ato negli adulti e negli adolescenti al di sopra dei 12 anni. Ipersensibilita' al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipien ti, elencati al paragrafo 6.1 pazienti che hanno manifestato in prece denza reazioni di ipersensibilita' (es. broncospasmo, asma, riniti, an gioedema od orticaria) conseguenti all'impiego di ibuprofene, acido ac etilsalicilico, o di altri prodotti antinfiammatori non steroidei (FAN S) pazienti con grave insufficienza epatica o renale (vedere paragraf o 4.4) insufficienza cardiaca severa (IV classe NYHA) pazienti con s toria di emorragia o perforazione gastrointestinale, correlati a prece denti terapie con FANS pazienti con ricorrenti ulcere peptiche/emorra gie in atto o pregresse (due o piu' distinti episodi di provata ulcera zione o sanguinamento) durante l'ultimo trimestre di gravidanza (vede re paragrafo 4.6) bambini al di sotto dei 12 anni prima o dopo inter venti chirurgici cardiaci. Posologia: solo per un breve periodo di trattamento. Gli effetti indes iderati possono essere minimizzati con l'uso della dose minima efficac e per la durata di trattamento piu' breve possibile necessaria per con trollare i sintomi (vedere paragrafo 4.4). Se la sintomatologia persis te o peggiora dopo un breve periodo di trattamento, consultare il medi co. Nel caso l'uso del medicinale sia necessario per piu' di 3 giorni negli adolescenti, o nel caso di peggioramento della sintomatologia de ve essere consultato il medico. Nurofen 200 mg compresse rivestite. Po polazione pediatrica: non somministrare ai bambini di eta' inferiore a i 12 anni. Adulti e adolescenti oltre i 12 anni: 1-2 compresse, 2-3 vo lte al giorno. L'intervallo tra le dosi non deve essere inferiore alle 4 ore. Non superare la dose di 1200 mg (6 compresse) nelle 24 ore. An ziani: non sono richieste modificazioni dello schema posologico. Nurof en 400 mg compresse rivestite. Popolazione pediatrica: non somministra re ai bambini di eta' inferiore ai 12 anni. Adulti e adolescenti oltre i 12 anni: una compressa 2- 3 volte al giorno. L'intervallo tra le do si non deve essere inferiore alle 4 ore. Non superare la dose di 1200 mg (3 compresse) nelle 24 ore. Anziani: non sono richieste modifiche d ello schema posologico. Modo di somministrazione: uso orale. Si consig lia ai pazienti con problemi di sensibilita' gastrica di assumere Nuro fen a stomaco pieno. Nurofen 400 mg compresse rivestite: conservare ad una temperatura non superiore ai 30 gradi C. E' necessaria cautela in pazienti con difetti della coagulazione. Gli effetti indesiderati possono essere minimizzati con l'uso della dose m inima efficace per la durata di trattamento piu' breve possibile neces saria per controllare i sintomi (vedere i rischi gastrointestinali e c ardiovascolari di seguito). Anziani: i pazienti anziani hanno un aumen to della frequenza delle reazioni avverse ai FANS, specialmente emorra gie e perforazioni gastrointestinali, che possono essere fatali (veder e paragrafo 4.2). Popolazione pediatrica: negli adolescenti disidratat i esiste il rischio di alterazione della funzionalita' renale. Patolog ie respiratorie: in pazienti con asma bronchiale o malattie allergiche in atto o pregresse puo' insorgere broncospasmo. Altri FANS: l'uso di Nurofen deve essere evitato in concomitanza di altri FANS, inclusi gl i inibitori selettivi della ciclossigenasi-2. (vedere paragrafo 4.5). LES e malattia mista del connettivo Lupus eritematoso sistemico e con malattia mista del connettivo per aumentato rischio di meningite asett ica (vedere paragrafo 4.8). Effetti cardiovascolari e cerebrovascolari : cautela e' richiesta (discutere con il proprio medico o farmacista) prima di iniziare il trattamento nei pazienti con anamnesi positiva pe r ipertensione e/o insufficienza cardiaca poiche' in associazione al t rattamento con i FANS sono stati riscontrati ritenzione di liquidi, ip ertensione ed edema. Studi clinici suggeriscono che l'uso di ibuprofen e, specialmente ad alte dosi (2400 mg/die), puo' essere associato a un modesto aumento del rischio di eventi trombotici arteriosi (es. infar to del miocardio o ictus). In generale, studi epidemiologici non sugge riscono che basse dosi di ibuprofene (es. = 1/10) c omune ( >= 1/100, = 1/1000, = 1 /10.000,

€ 9,90 € 8,91

NON DISPONIBILE

Non disponibile

NUROFEN 24CPR RIV 200MG
Sconto 10%

RECKITT BENCKISER

NUROFEN 24CPR RIV 200MG

NUROFEN COMPRESSE RIVESTITE Antinfiammatori e antireumatici non steroidei, derivati dell'acido pro prionico. Compresse rivestite 200 mg: ogni compressa contiene 200 mg di ibuprofe ne. Compresse rivestite 400 mg: ogni compressa contiene 400 mg di ibup rofene. Eccipienti con effetti noti: ogni compressa rivestita da 200 m g contiene 116,1 mg di saccarosio, equivalenti a circa 0,34 mmol 17,3 4 mg di sodio, equivalenti a circa 0,75 mmol. Ogni compressa rivestita da 400 mg contiene 232,2 mg, equivalenti a circa 0,68 mmol 34,69 mg di sodio, equivalenti a circa 1,51 mmol. Per l'elenco completo degli e ccipienti, vedere paragrafo 6.1. Nurofen 200 mg compresse rivestite: croscarmellosa sodica, sodio lauri lsolfato, sodio citrato, acido stearico, silice colloidale anidra, car mellosa sodica, talco, gomma arabica nebulizzato essiccato, saccarosio , titanio biossido, macrogol 6000, inchiostro (gomma lacca, ossido di ferro nero E172, glicole propilenico E1520). Nurofen 400 mg compresse rivestite: croscarmellosa sodica, sodio laurilsolfato, sodio citrato, acido stearico, silice colloidale anidra, carmellosa sodica, talco, go mma arabica nebulizzato essiccato, saccarosio, titanio biossido, macro gol 6000, inchiostro (gomma lacca, ossido di ferro rosso (E 172), glic ole propilenico (E1520), ammonio idrossido (E527), simeticone). Dolori di varia natura: mal di testa, mal di denti, nevralgie, dolori muscolari e osteoarticolari, dolori mestruali. Coadiuvante nel trattam ento sintomatico degli stati febbrili ed influenzali. Nurofen e' indic ato negli adulti e negli adolescenti al di sopra dei 12 anni. Ipersensibilita' al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipien ti, elencati al paragrafo 6.1 pazienti che hanno manifestato in prece denza reazioni di ipersensibilita' (es. broncospasmo, asma, riniti, an gioedema od orticaria) conseguenti all'impiego di ibuprofene, acido ac etilsalicilico, o di altri prodotti antinfiammatori non steroidei (FAN S) pazienti con grave insufficienza epatica o renale (vedere paragraf o 4.4) insufficienza cardiaca severa (IV classe NYHA) pazienti con s toria di emorragia o perforazione gastrointestinale, correlati a prece denti terapie con FANS pazienti con ricorrenti ulcere peptiche/emorra gie in atto o pregresse (due o piu' distinti episodi di provata ulcera zione o sanguinamento) durante l'ultimo trimestre di gravidanza (vede re paragrafo 4.6) bambini al di sotto dei 12 anni prima o dopo inter venti chirurgici cardiaci. Posologia: solo per un breve periodo di trattamento. Gli effetti indes iderati possono essere minimizzati con l'uso della dose minima efficac e per la durata di trattamento piu' breve possibile necessaria per con trollare i sintomi (vedere paragrafo 4.4). Se la sintomatologia persis te o peggiora dopo un breve periodo di trattamento, consultare il medi co. Nel caso l'uso del medicinale sia necessario per piu' di 3 giorni negli adolescenti, o nel caso di peggioramento della sintomatologia de ve essere consultato il medico. Nurofen 200 mg compresse rivestite. Po polazione pediatrica: non somministrare ai bambini di eta' inferiore a i 12 anni. Adulti e adolescenti oltre i 12 anni: 1-2 compresse, 2-3 vo lte al giorno. L'intervallo tra le dosi non deve essere inferiore alle 4 ore. Non superare la dose di 1200 mg (6 compresse) nelle 24 ore. An ziani: non sono richieste modificazioni dello schema posologico. Nurof en 400 mg compresse rivestite. Popolazione pediatrica: non somministra re ai bambini di eta' inferiore ai 12 anni. Adulti e adolescenti oltre i 12 anni: una compressa 2- 3 volte al giorno. L'intervallo tra le do si non deve essere inferiore alle 4 ore. Non superare la dose di 1200 mg (3 compresse) nelle 24 ore. Anziani: non sono richieste modifiche d ello schema posologico. Modo di somministrazione: uso orale. Si consig lia ai pazienti con problemi di sensibilita' gastrica di assumere Nuro fen a stomaco pieno. Nurofen 400 mg compresse rivestite: conservare ad una temperatura non superiore ai 30 gradi C. E' necessaria cautela in pazienti con difetti della coagulazione. Gli effetti indesiderati possono essere minimizzati con l'uso della dose m inima efficace per la durata di trattamento piu' breve possibile neces saria per controllare i sintomi (vedere i rischi gastrointestinali e c ardiovascolari di seguito). Anziani: i pazienti anziani hanno un aumen to della frequenza delle reazioni avverse ai FANS, specialmente emorra gie e perforazioni gastrointestinali, che possono essere fatali (veder e paragrafo 4.2). Popolazione pediatrica: negli adolescenti disidratat i esiste il rischio di alterazione della funzionalita' renale. Patolog ie respiratorie: in pazienti con asma bronchiale o malattie allergiche in atto o pregresse puo' insorgere broncospasmo. Altri FANS: l'uso di Nurofen deve essere evitato in concomitanza di altri FANS, inclusi gl i inibitori selettivi della ciclossigenasi-2. (vedere paragrafo 4.5). LES e malattia mista del connettivo Lupus eritematoso sistemico e con malattia mista del connettivo per aumentato rischio di meningite asett ica (vedere paragrafo 4.8). Effetti cardiovascolari e cerebrovascolari : cautela e' richiesta (discutere con il proprio medico o farmacista) prima di iniziare il trattamento nei pazienti con anamnesi positiva pe r ipertensione e/o insufficienza cardiaca poiche' in associazione al t rattamento con i FANS sono stati riscontrati ritenzione di liquidi, ip ertensione ed edema. Studi clinici suggeriscono che l'uso di ibuprofen e, specialmente ad alte dosi (2400 mg/die), puo' essere associato a un modesto aumento del rischio di eventi trombotici arteriosi (es. infar to del miocardio o ictus). In generale, studi epidemiologici non sugge riscono che basse dosi di ibuprofene (es. = 1/10) c omune ( >= 1/100, = 1/1000, = 1 /10.000,

€ 11,00 € 9,90

NON DISPONIBILE

Non disponibile

NUROFEN FEBBRE D200MG/5MLARA
Sconto 10%

RECKITT BENCKISER

NUROFEN FEBBRE D200MG/5MLARA

NUROFEN FEBBRE E DOLORE 200 MG/5ML SOSPENSIONE ORALE Farmaci antinfiammatori/antireumatici non steroidei, derivati dell'aci do propionico. NUROFEN FEBBRE E DOLORE 200 mg/5 ml sospensione orale, ogni ml di sosp ensione orale contiene principio attivo: ibuprofene 40 mg. Eccipienti con effetti noti: maltitolo liquido, propilene glicole (presente nell 'aroma fragola), amido di frumento (presente nell'aroma arancia) e sod io. Per l'elenco completo degli eccipienti, vedere paragrafo 6.1. Nurofen Febbre e Dolore 200 mg/5 ml sospensione orale gusto arancia se nza zucchero: polisorbato 80, glicerina, sciroppo di maltitolo, saccar ina sodica, acido citrico, sodio citrato, gomma di xanthan, sodio clor uro, aroma arancia, bromuro di domifene, acqua depurata. Nurofen Febbr e e Dolore 200 mg/5 ml sospensione orale gusto fragola senza zucchero: polisorbato 80, glicerina, sciroppo di maltitolo, saccarina sodica, a cido citrico, sodio citrato, gomma di xanthan, sodio cloruro, aroma fr agola, bromuro di domifene, acqua depurata. Trattamento sintomatico della febbre e del dolore lieve o moderato. Ipersensibilita' all'ibuprofene o ad uno qualsiasi degli eccipienti el encati al paragrafo 6.1. Bambini di eta' inferiore ai 2 anni o di peso inferiore a 10 Kg. La specialita' medicinale e' controindicata in paz ienti che mostrano o hanno precedentemente mostrato ipersensibilita' ( es. asma, rinite, angioedema o orticaria) all'acido acetilsalicilico o ad altri analgesici, antipiretici, antinfiammatori non steroidei (FAN S), in particolare quando l'ipersensibilita' e' associata a poliposi n asale e asma. Ulcera peptica attiva. Grave insufficienza renale o epat ica (vedere paragrafo 4.4). Severa insufficienza cardiaca (vedere para grafo 4.4). Storia di emorragia gastrointestinale o perforazione relat iva a precedenti terapie a base di FANS. Storia di emorragia/ulcera pe ptica ricorrente (due o piu' episodi distinti di dimostrata ulcerazion e o sanguinamento). Uso concomitante di FANS, compresi gli inibitori s pecifici della COX-2. Durante l'ultimo trimestre di gravidanza (vedere paragrafo 4.6). Posologia: gli effetti indesiderati possono essere minimizzati con l'u so della dose minima efficace per la durata di trattamento piu' breve possibile necessaria per controllare i sintomi (vedere paragrafo 4.4). Adulti e adolescenti oltre i 12 anni (>= 43 kg di peso corporeo): 200 -400 mg di ibuprofene (corrispondente a 5 - 10 ml di sospensione orale ), 2-3 volte al giorno. L'intervallo tra le dosi non deve essere infer iore alle 4 ore. Non superare la dose massima di 1200 mg (30 ml) nelle 24 ore. L'uso negli adulti e' indicato soprattutto nei pazienti che p resentano disfagia. Anziani: non sono richieste modificazioni dello sc hema posologico. Popolazione pediatrica. Bambini tra i 2 - 12 anni (10 - 43 Kg di peso corporeo): la dose giornaliera e' strutturata in base al peso ed all'eta' del paziente. La dose giornaliera di 20-30 mg/kg di peso corporeo, suddivisa 3 volte al giorno ad intervalli di 6-8 ore , puo' essere somministrata sulla base dello schema (non superare le d osi consigliate). Popolazioni speciali: nel caso di febbre post-vaccin azione riferirsi al dosaggio sopra indicato, si raccomanda la somminis trazione di una dose singola (2,5 ml) seguita, se necessario, da un'al tra dose dopo 6 ore. Non somministrare piu' di due dosi nelle 24 ore. Consultare il medico se la febbre non diminuisce. Il prodotto e' intes o per trattamenti di breve durata. Nel caso l'uso del medicinale sia n ecessario per piu' di 3 giorni nei bambini di eta' superiore ai 2 anni , negli adolescenti e negli adulti, o nel caso di peggioramento della sintomatologia deve essere consultato un medico. Modo di somministrazi one: la somministrazione orale dovrebbe avvenire mediante siringa dosa trice o cucchiaino dosatore forniti con il prodotto. La scala graduata presente sul corpo della siringa riporta in evidenza le tacche per i diversi dosaggi: in particolare la tacca da 2,5 ml corrispondente a 10 0 mg di ibuprofene, la tacca da 3,75 ml corrispondente a 150 mg di ibu profene e la tacca da 5 ml corrispondente a 200 mg di ibuprofene. Il c ucchiaino dosatore presenta due palette concave alle estremita' per i diversi dosaggi: la tacca da 1,25 ml corrispondente a 50 mg di ibuprof ene, la tacca da 2,5 ml corrispondente a 100 mg di ibuprofene e la tac ca da 5 ml corrispondente a 200 mg di ibuprofene. I pazienti che soffr ono di problemi di stomaco possono assumere il medicinale durante i pa sti. Istruzioni per l'utilizzo della siringa dosatrice: 1 Svitare il t appo spingendolo verso il basso e girandolo verso sinistra. 2 Introdur re a fondo la punta della siringa nel foro del sottotappo. 3 Agitare b ene. 4 Capovolgere il flacone, quindi, tenendo saldamente la siringa, tirare delicatamente lo stantuffo verso il basso facendo defluire la s ospensione nella siringa fino alla tacca corrispondente alla dose desi derata. 5 Rimettere il flacone in posizione verticale e rimuovere la s iringa ruotandola delicatamente. 6 Introdurre la punta della siringa i n bocca, ed esercitare una lieve pressione sullo stantuffo per far def luire la sospensione. 7 Dopo l'uso avvitare il tappo per chiudere il f lacone e lavare la siringa con acqua calda. Lasciarla asciugare, tenen dola fuori dalla vista e dalla portata dei bambini. Non conservare a temperatura superiore a 30 gradi C. Gli effetti indesiderati possono essere minimizzati con l'uso della pi u' bassa dose efficace per la piu' breve durata possibile di trattamen to che occorre per controllare i sintomi (vedere i paragrafi sottostan ti sui rischi gastrointestinali e cardiovascolari). L'uso di Nurofen F ebbre e Dolore deve essere evitato in concomitanza di FANS, inclusi gl i inibitori selettivi della COX- 2. Gli analgesici, antipiretici, anti nfiammatori non steroidei possono causare reazioni di ipersensibilita' , potenzialmente gravi (reazioni anafilattoidi), anche in soggetti non precedentemente esposti a questo tipo di farmaci. Il rischio di reazi oni di ipersensibilita' dopo assunzione di ibuprofene e' maggiore nei soggetti che abbiano presentato tali reazioni dopo l'uso di altri anal gesici, antipiretici, antinfiammatori non steroidei e nei soggetti con iperreattivita' bronchiale (asma), poliposi nasale o precedenti episo di di angioedema (vedere paragrafo 4.2 e paragrafo 4.8). Emorragia gas trointestinale, ulcerazione e perforazione: durante il trattamento con tutti i FANS, in qualsiasi momento, con o senza sintomi di preavviso o precedente storia di gravi eventi gastrointestinali, sono state ripo rtate emorragia gastrointestinale, ulcerazione e perforazione, che pos sono essere fatali. Nei bambini e negli adolescenti disidratati esiste il rischio di alterazione della funzionalita' renale (vedere paragraf o 4.3 e 4.8). Anziani: i pazienti anziani hanno un aumento della frequ enza di reazioni avverse ai FANS, specialmente emorragie e perforazion i gastrointestinali, che possono essere fatali (vedere paragrafo 4.2). Negli anziani e in pazienti con storia di ulcera, soprattutto se comp licata da emorragia o perforazione (vedere paragrafo 4.3), il rischio di emorragia gastrointestinale, ulcerazione o perforazione e' piu' alt o con dosi aumentate di FANS. Questi pazienti devono iniziare il tratt amento con la piu' bassa dose disponibile. L'uso concomitante di agent i protettori (es. misoprostolo o inibitori di pompa protonica) deve es sere considerato per questi pazienti ed anche per pazienti che assumon o basse dosi di aspirina o altri farmaci che possono aumentare il risc hio di eventi gastrointestinali (vedere paragrafo 4.5). Pazienti con s toria di tossicita' gastrointestinale, in particolare anziani, devono riferire qualsiasi sintomo gastrointestinale inusuale (soprattutto emo rragia gastrointestinale) in particolare nelle fasi iniziali del tratt amento. Cautela deve essere prestata ai pazienti che assumono farmaci concomitanti che potrebbero aumentare il rischio di ulcerazione o sang uinamento, come corticosteroidi orali, anticoagulanti come warfarin, i nibitori selettivi del reuptake della serotonina o agenti antiaggregan ti come l'acido acetilsalicilico (aspirina) (vedere paragrafo 4.5). Qu ando si verifica emorragia o ulcerazione gastrointestinale in pazienti che assumono Nurofen Febbre e Dolore, il trattamento deve essere sosp eso. I FANS devono essere somministrati con cautela ai pazienti con un a storia di malattia gastrointestinale (colite ulcerosa, morbo di Croh n) poiche' tali condizioni possono essere esacerbate (vedere paragrafo 4.8). Reazioni cutanee severe: sono state segnalate raramente reazion i cutanee gravi, alcune delle quali fatali, tra cui dermatite esfoliat iva, sindrome di Stevens-Johnson e necrolisi epidermica tossica in ass ociazione all'uso di FANS (vedere paragrafo 4.8). I pazienti sembrano essere a piu' alto rischio nelle prime fasi della terapia: l'insorgenz a della reazione si verifica nella maggior parte dei casi entro il pri mo mese di trattamento. E' stata segnalata pustolosi esantematica acut a generalizzata (PEAG) in relazione a medicinali contenenti ibuprofene . Ibuprofene deve essere sospeso alla prima comparsa di segni e sintom i di reazioni cutanee severe, come eruzione cutanea, lesioni della muc osa o qualsiasi altro segno di ipersensibilita'. Mascheramento dei sin tomi di infezioni sottostanti: Nurofen Febbre e Dolore puo' mascherare i sintomi di infezione, cosa che potrebbe ritardare l'avvio di un tra ttamento adeguato e peggiorare pertanto l'esito dell'infezione. Cio' e ' stato osservato nella polmonite batterica acquisita in comunita' e n elle complicanze batteriche della varicella. Quando Nurofen Febbre e D olore e' somministrato per il sollievo dalla febbre o dal dolore corre lati a infezione, e' consigliato il monitoraggio dell'infezione. In co ntesti non ospedalieri, il paziente deve rivolgersi al medico se i sin tomi persistono o peggiorano. La varicella puo' eccezionalmente essere all'origine di complicazioni infettive gravi alla cute e ai tessuti m olli. Ad oggi, non si puo' escludere il contributo dei FANS nel peggio ramento di tali infezioni, pertanto si consiglia di evitare l'utilizzo di Nurofen Febbre e Dolore in caso di varicella. Cautela e' richiesta (discutere con il proprio medico o farmacista) prima di iniziare il t rattamento nei pazienti con anamnesi positiva per ipertensione e/o ins ufficienza cardiaca poiche' in associazione al trattamento con i FANS sono stati riscontrati ritenzione di liquidi, ipertensione ed edema. S tudi clinici e dati epidemiologici suggeriscono che l'uso di ibuprofen e, specialmente ad alti dosaggi (2400 mg/die) e per trattamenti di lun ga durata, puo' essere associato ad un modesto aumento del rischio di eventi trombotici arteriosi (es. infarto del miocardio o ictus). In ge nerale, gli studi epidemiologici non suggeriscono che basse dosi di ib uprofene (es. =1/1 0) comune (>=1/100, =1/1.000, =1 /10.000,

€ 14,50 € 13,05

NON DISPONIBILE

Non disponibile

NUROFEN FEBBRE D200MG/5MLFRA
Sconto 10%

RECKITT BENCKISER

NUROFEN FEBBRE D200MG/5MLFRA

NUROFEN FEBBRE E DOLORE 200 MG/5ML SOSPENSIONE ORALE Farmaci antinfiammatori/antireumatici non steroidei, derivati dell'aci do propionico. NUROFEN FEBBRE E DOLORE 200 mg/5 ml sospensione orale, ogni ml di sosp ensione orale contiene principio attivo: ibuprofene 40 mg. Eccipienti con effetti noti: maltitolo liquido, propilene glicole (presente nell 'aroma fragola), amido di frumento (presente nell'aroma arancia) e sod io. Per l'elenco completo degli eccipienti, vedere paragrafo 6.1. Nurofen Febbre e Dolore 200 mg/5 ml sospensione orale gusto arancia se nza zucchero: polisorbato 80, glicerina, sciroppo di maltitolo, saccar ina sodica, acido citrico, sodio citrato, gomma di xanthan, sodio clor uro, aroma arancia, bromuro di domifene, acqua depurata. Nurofen Febbr e e Dolore 200 mg/5 ml sospensione orale gusto fragola senza zucchero: polisorbato 80, glicerina, sciroppo di maltitolo, saccarina sodica, a cido citrico, sodio citrato, gomma di xanthan, sodio cloruro, aroma fr agola, bromuro di domifene, acqua depurata. Trattamento sintomatico della febbre e del dolore lieve o moderato. Ipersensibilita' all'ibuprofene o ad uno qualsiasi degli eccipienti el encati al paragrafo 6.1. Bambini di eta' inferiore ai 2 anni o di peso inferiore a 10 Kg. La specialita' medicinale e' controindicata in paz ienti che mostrano o hanno precedentemente mostrato ipersensibilita' ( es. asma, rinite, angioedema o orticaria) all'acido acetilsalicilico o ad altri analgesici, antipiretici, antinfiammatori non steroidei (FAN S), in particolare quando l'ipersensibilita' e' associata a poliposi n asale e asma. Ulcera peptica attiva. Grave insufficienza renale o epat ica (vedere paragrafo 4.4). Severa insufficienza cardiaca (vedere para grafo 4.4). Storia di emorragia gastrointestinale o perforazione relat iva a precedenti terapie a base di FANS. Storia di emorragia/ulcera pe ptica ricorrente (due o piu' episodi distinti di dimostrata ulcerazion e o sanguinamento). Uso concomitante di FANS, compresi gli inibitori s pecifici della COX-2. Durante l'ultimo trimestre di gravidanza (vedere paragrafo 4.6). Posologia: gli effetti indesiderati possono essere minimizzati con l'u so della dose minima efficace per la durata di trattamento piu' breve possibile necessaria per controllare i sintomi (vedere paragrafo 4.4). Adulti e adolescenti oltre i 12 anni (>= 43 kg di peso corporeo): 200 -400 mg di ibuprofene (corrispondente a 5 - 10 ml di sospensione orale ), 2-3 volte al giorno. L'intervallo tra le dosi non deve essere infer iore alle 4 ore. Non superare la dose massima di 1200 mg (30 ml) nelle 24 ore. L'uso negli adulti e' indicato soprattutto nei pazienti che p resentano disfagia. Anziani: non sono richieste modificazioni dello sc hema posologico. Popolazione pediatrica. Bambini tra i 2 - 12 anni (10 - 43 Kg di peso corporeo): la dose giornaliera e' strutturata in base al peso ed all'eta' del paziente. La dose giornaliera di 20-30 mg/kg di peso corporeo, suddivisa 3 volte al giorno ad intervalli di 6-8 ore , puo' essere somministrata sulla base dello schema (non superare le d osi consigliate). Popolazioni speciali: nel caso di febbre post-vaccin azione riferirsi al dosaggio sopra indicato, si raccomanda la somminis trazione di una dose singola (2,5 ml) seguita, se necessario, da un'al tra dose dopo 6 ore. Non somministrare piu' di due dosi nelle 24 ore. Consultare il medico se la febbre non diminuisce. Il prodotto e' intes o per trattamenti di breve durata. Nel caso l'uso del medicinale sia n ecessario per piu' di 3 giorni nei bambini di eta' superiore ai 2 anni , negli adolescenti e negli adulti, o nel caso di peggioramento della sintomatologia deve essere consultato un medico. Modo di somministrazi one: la somministrazione orale dovrebbe avvenire mediante siringa dosa trice o cucchiaino dosatore forniti con il prodotto. La scala graduata presente sul corpo della siringa riporta in evidenza le tacche per i diversi dosaggi: in particolare la tacca da 2,5 ml corrispondente a 10 0 mg di ibuprofene, la tacca da 3,75 ml corrispondente a 150 mg di ibu profene e la tacca da 5 ml corrispondente a 200 mg di ibuprofene. Il c ucchiaino dosatore presenta due palette concave alle estremita' per i diversi dosaggi: la tacca da 1,25 ml corrispondente a 50 mg di ibuprof ene, la tacca da 2,5 ml corrispondente a 100 mg di ibuprofene e la tac ca da 5 ml corrispondente a 200 mg di ibuprofene. I pazienti che soffr ono di problemi di stomaco possono assumere il medicinale durante i pa sti. Istruzioni per l'utilizzo della siringa dosatrice: 1 Svitare il t appo spingendolo verso il basso e girandolo verso sinistra. 2 Introdur re a fondo la punta della siringa nel foro del sottotappo. 3 Agitare b ene. 4 Capovolgere il flacone, quindi, tenendo saldamente la siringa, tirare delicatamente lo stantuffo verso il basso facendo defluire la s ospensione nella siringa fino alla tacca corrispondente alla dose desi derata. 5 Rimettere il flacone in posizione verticale e rimuovere la s iringa ruotandola delicatamente. 6 Introdurre la punta della siringa i n bocca, ed esercitare una lieve pressione sullo stantuffo per far def luire la sospensione. 7 Dopo l'uso avvitare il tappo per chiudere il f lacone e lavare la siringa con acqua calda. Lasciarla asciugare, tenen dola fuori dalla vista e dalla portata dei bambini. Non conservare a temperatura superiore a 30 gradi C. Gli effetti indesiderati possono essere minimizzati con l'uso della pi u' bassa dose efficace per la piu' breve durata possibile di trattamen to che occorre per controllare i sintomi (vedere i paragrafi sottostan ti sui rischi gastrointestinali e cardiovascolari). L'uso di Nurofen F ebbre e Dolore deve essere evitato in concomitanza di FANS, inclusi gl i inibitori selettivi della COX- 2. Gli analgesici, antipiretici, anti nfiammatori non steroidei possono causare reazioni di ipersensibilita' , potenzialmente gravi (reazioni anafilattoidi), anche in soggetti non precedentemente esposti a questo tipo di farmaci. Il rischio di reazi oni di ipersensibilita' dopo assunzione di ibuprofene e' maggiore nei soggetti che abbiano presentato tali reazioni dopo l'uso di altri anal gesici, antipiretici, antinfiammatori non steroidei e nei soggetti con iperreattivita' bronchiale (asma), poliposi nasale o precedenti episo di di angioedema (vedere paragrafo 4.2 e paragrafo 4.8). Emorragia gas trointestinale, ulcerazione e perforazione: durante il trattamento con tutti i FANS, in qualsiasi momento, con o senza sintomi di preavviso o precedente storia di gravi eventi gastrointestinali, sono state ripo rtate emorragia gastrointestinale, ulcerazione e perforazione, che pos sono essere fatali. Nei bambini e negli adolescenti disidratati esiste il rischio di alterazione della funzionalita' renale (vedere paragraf o 4.3 e 4.8). Anziani: i pazienti anziani hanno un aumento della frequ enza di reazioni avverse ai FANS, specialmente emorragie e perforazion i gastrointestinali, che possono essere fatali (vedere paragrafo 4.2). Negli anziani e in pazienti con storia di ulcera, soprattutto se comp licata da emorragia o perforazione (vedere paragrafo 4.3), il rischio di emorragia gastrointestinale, ulcerazione o perforazione e' piu' alt o con dosi aumentate di FANS. Questi pazienti devono iniziare il tratt amento con la piu' bassa dose disponibile. L'uso concomitante di agent i protettori (es. misoprostolo o inibitori di pompa protonica) deve es sere considerato per questi pazienti ed anche per pazienti che assumon o basse dosi di aspirina o altri farmaci che possono aumentare il risc hio di eventi gastrointestinali (vedere paragrafo 4.5). Pazienti con s toria di tossicita' gastrointestinale, in particolare anziani, devono riferire qualsiasi sintomo gastrointestinale inusuale (soprattutto emo rragia gastrointestinale) in particolare nelle fasi iniziali del tratt amento. Cautela deve essere prestata ai pazienti che assumono farmaci concomitanti che potrebbero aumentare il rischio di ulcerazione o sang uinamento, come corticosteroidi orali, anticoagulanti come warfarin, i nibitori selettivi del reuptake della serotonina o agenti antiaggregan ti come l'acido acetilsalicilico (aspirina) (vedere paragrafo 4.5). Qu ando si verifica emorragia o ulcerazione gastrointestinale in pazienti che assumono Nurofen Febbre e Dolore, il trattamento deve essere sosp eso. I FANS devono essere somministrati con cautela ai pazienti con un a storia di malattia gastrointestinale (colite ulcerosa, morbo di Croh n) poiche' tali condizioni possono essere esacerbate (vedere paragrafo 4.8). Reazioni cutanee severe: sono state segnalate raramente reazion i cutanee gravi, alcune delle quali fatali, tra cui dermatite esfoliat iva, sindrome di Stevens-Johnson e necrolisi epidermica tossica in ass ociazione all'uso di FANS (vedere paragrafo 4.8). I pazienti sembrano essere a piu' alto rischio nelle prime fasi della terapia: l'insorgenz a della reazione si verifica nella maggior parte dei casi entro il pri mo mese di trattamento. E' stata segnalata pustolosi esantematica acut a generalizzata (PEAG) in relazione a medicinali contenenti ibuprofene . Ibuprofene deve essere sospeso alla prima comparsa di segni e sintom i di reazioni cutanee severe, come eruzione cutanea, lesioni della muc osa o qualsiasi altro segno di ipersensibilita'. Mascheramento dei sin tomi di infezioni sottostanti: Nurofen Febbre e Dolore puo' mascherare i sintomi di infezione, cosa che potrebbe ritardare l'avvio di un tra ttamento adeguato e peggiorare pertanto l'esito dell'infezione. Cio' e ' stato osservato nella polmonite batterica acquisita in comunita' e n elle complicanze batteriche della varicella. Quando Nurofen Febbre e D olore e' somministrato per il sollievo dalla febbre o dal dolore corre lati a infezione, e' consigliato il monitoraggio dell'infezione. In co ntesti non ospedalieri, il paziente deve rivolgersi al medico se i sin tomi persistono o peggiorano. La varicella puo' eccezionalmente essere all'origine di complicazioni infettive gravi alla cute e ai tessuti m olli. Ad oggi, non si puo' escludere il contributo dei FANS nel peggio ramento di tali infezioni, pertanto si consiglia di evitare l'utilizzo di Nurofen Febbre e Dolore in caso di varicella. Cautela e' richiesta (discutere con il proprio medico o farmacista) prima di iniziare il t rattamento nei pazienti con anamnesi positiva per ipertensione e/o ins ufficienza cardiaca poiche' in associazione al trattamento con i FANS sono stati riscontrati ritenzione di liquidi, ipertensione ed edema. S tudi clinici e dati epidemiologici suggeriscono che l'uso di ibuprofen e, specialmente ad alti dosaggi (2400 mg/die) e per trattamenti di lun ga durata, puo' essere associato ad un modesto aumento del rischio di eventi trombotici arteriosi (es. infarto del miocardio o ictus). In ge nerale, gli studi epidemiologici non suggeriscono che basse dosi di ib uprofene (es. =1/1 0) comune (>=1/100, =1/1.000, =1 /10.000,

€ 14,50 € 13,05

NON DISPONIBILE

Non disponibile

NUROFEN FEBBRE DBB100MG/5MLF
Sconto 10%

RECKITT BENCKISER

NUROFEN FEBBRE DBB100MG/5MLF

NUROFEN FEBBRE E DOLORE BAMBINI 100MG/5ML SOSPENSIONE ORALE Farmaci antinfiammatori/antireumatici non steroidei, derivati dell'aci do propionico. NUROFEN FEBBRE E DOLORE Bambini 100 mg/5 ml sospensione orale, ogni ml di sospensione orale contiene pincipio attivo: ibuprofene 20 mg. Ecc ipienti con effetti noti: maltitolo liquido, propilene glicole (presen te nell'aroma fragola), amido di frumento (presente nell'aroma arancia ) e sodio. Per l'elenco completo degli eccipienti, vedere paragrafo 6. 1. Nurofen Febbre e Dolore Bambini 100 mg/5 ml sospensione orale gusto ar ancia senza zucchero: polisorbato 80, glicerina, sciroppo di maltitolo , saccarina sodica, acido citrico, sodio citrato, gomma di xanthan, so dio cloruro, aroma arancia, bromuro di domifene, acqua depurata. Nurof en Febbre e Dolore Bambini 100 mg/5 ml sospensione orale gusto fragola senza zucchero: polisorbato 80, glicerina, sciroppo di maltitolo, sac carina sodica, acido citrico, sodio citrato, gomma di xanthan, sodio c loruro, aroma fragola, bromuro di domifene, acqua depurata. Trattamento sintomatico della febbre e del dolore lieve o moderato. Ipersensibilita' all'ibuprofene o ad uno qualsiasi degli eccipienti el encati al paragrafo 6.1. Bambini di eta' inferiore a 3 mesi o di peso inferiore a 5,6 kg. Il medicinale e' controindicato in pazienti che mo strano o hanno precedentemente mostrato ipersensibilita' (es. asma, ri nite, angioedema o orticaria) all'acido acetilsalicilico o ad altri an algesici, antipiretici, antinfiammatori non steroidei (FANS), in parti colare quando l'ipersensibilita' e' associata a poliposi nasale e asma . Ulcera peptica attiva. Grave insufficienza renale o epatica (vedere paragrafo 4.4). Severa insufficienza cardiaca (vedere paragrafo 4.4). Storia di emorragia gastrointestinale o perforazione, relativa a prece denti terapie a base di FANS storia di emorragia/ulcera peptica ricorr ente (due o piu' episodi distinti di dimostrata ulcerazione o sanguina mento). Uso concomitante di FANS, compresi gli inibitori specifici del la COX-2. Pazienti con storia di sanguinamento cerebrovascolare o altr o sanguinamento attivo. Pazienti con disturbi non chiariti della forma zione del sangue. Pazienti con grave disidratazione (causata da vomito , diarrea o insufficiente assunzione di liquidi). Durante l'ultimo tri mestre di gravidanza (vedere paragrafo 4.6). Posologia: la dose giornaliera e' strutturata in base al peso ed all'e ta' del paziente. Gli effetti indesiderati possono essere minimizzati con l'uso della dose minima efficace per la durata di trattamento piu' breve possibile necessaria per controllare i sintomi (vedere paragraf o 4.4). Nei bambini di eta' compresa tra 3 e 6 mesi limitare la sommin istrazione a quelli di peso superiore ai 5,6 kg. Modo di somministrazi one: la somministrazione orale a lattanti e bambini di eta' compresa f ra 3 mesi e 12 anni dovrebbe avvenire mediante siringa dosatrice o cuc chiaino dosatore forniti con il prodotto. I pazienti che soffrono di p roblemi di stomaco possono assumere il medicinale durante i pasti. La dose giornaliera di 20-30 mg/kg di peso corporeo, suddivisa 3 volte al giorno ad intervalli di 6-8 ore, puo' essere somministrata sulla base dello schema che segue (non superare le dosi consigliate). La scala g raduata presente sul corpo della siringa riporta in evidenza le tacche per i diversi dosaggi in particolare la tacca da 2,5 ml corrisponden te a 50 mg di ibuprofene e la tacca da 5 ml corrispondente a 100 mg di ibuprofene. Il cucchiaino dosatore riporta due tacche per due diversi dosaggi: la tacca da 2,5 ml corrispondente a 50 mg di ibuprofene e la tacca da 5 ml corrispondente a 100 mg di ibuprofene. Peso: da 5,6 kg eta' indicativa: 3 - 6 mesi dose singola in ml: 2,5 ml numero massi mo di somministrazioni/giorno: 3 nelle 24 ore. Peso: da 7 kg eta' ind icativa: 6 - 12 mesi dose singola in ml: 2,5 ml numero massimo di so mministrazioni/giorno: 3 nelle 24 ore. Peso: da 10 kg eta' indicativa : 1 - 3 anni dose singola in ml: 5 ml numero massimo di somministraz ioni/giorno: 3 nelle 24 ore. Peso: da 15 kg eta' indicativa: 4 - 6 an ni dose singola in ml: 7,5 ml (5 ml + 2,5 ml) numero massimo di somm inistrazioni/giorno: 3 nelle 24 ore. Peso: da 20 kg eta' indicativa: 7 - 9 anni dose singola in ml: 10 ml numero massimo di somministrazi oni/giorno: 3 nelle 24 ore. Peso: da 28 a 43 kg eta' indicativa: 10 - 12 anni dose singola in ml: 15 ml numero massimo di somministrazion i/giorno: 3 nelle 24 ore. Popolazioni speciali: nel caso di febbre pos t-vaccinazione riferirsi al dosaggio sopra indicato, si raccomanda la somministrazione di una dose singola (2,5 ml) seguita, se necessario, da un'altra dose dopo 6 ore. Non somministrare piu' di due dosi nelle 24 ore. Consultare il medico se la febbre non diminuisce. Il prodotto e' inteso per trattamenti di breve durata. Nei lattanti di eta' compre sa tra 3 e 5 mesi deve essere consultato il medico qualora i sintomi p ersistano per un periodo superiore alle 24 ore o nel caso di peggioram ento della sintomatologia. Nel caso l'uso del medicinale sia necessari o per piu' di 3 giorni nei lattanti e nei bambini di eta' superiore ai 6 mesi e negli adolescenti, o nel caso di peggioramento della sintoma tologia deve essere consultato un medico. Istruzioni per l'utilizzo de lla siringa dosatrice: 1. Svitare il tappo spingendolo verso il basso e girandolo verso sinistra. 2. Introdurre a fondo la punta della sirin ga nel foro del sottotappo. 3. Agitare bene. 4. Capovolgere il flacone , quindi, tenendo saldamente la siringa, tirare delicatamente lo stant uffo verso il basso facendo defluire la sospensione nella siringa fino alla tacca corrispondente alla dose desiderata. 5. Rimettere il flaco ne in posizione verticale e rimuovere la siringa ruotandola delicatame nte. 6. Introdurre la punta della siringa nella bocca del bambino, ed esercitare una lieve pressione sullo stantuffo per far defluire la sos pensione. 7. Dopo l'uso avvitare il tappo per chiudere il flacone e la vare la siringa con acqua calda. Lasciarla asciugare, tenendola fuori dalla portata e dalla vista dei bambini. Nessuna particolare. Gli effetti indesiderati possono essere minimizzati con l'uso della pi u' bassa dose efficace per la piu' breve durata possibile di trattamen to che occorre per controllare i sintomi (vedere i paragrafi sottostan ti sui rischi gastrointestinali e cardiovascolari). Altri FANS: l'uso di Nurofen Febbre e Dolore deve essere evitato in concomitanza di FANS , inclusi gli inibitori selettivi della COX-2. Gli analgesici, antipir etici, antinfiammatori non steroidei possono causare reazioni di ipers ensibilita', potenzialmente gravi (reazioni anafilattoidi), anche in s oggetti non precedentemente esposti a questo tipo di farmaci. Il risch io di reazioni di ipersensibilita' dopo assunzione di ibuprofene e' ma ggiore nei soggetti che abbiano presentato tali reazioni dopo l'uso di altri analgesici, antipiretici, antinfiammatori non steroidei e nei s oggetti con iperreattivita' bronchiale (asma),), febbre da fieno, poli posi nasale, patologie respiratorie ostruttive croniche o precedenti e pisodi di angioedema (vedere paragrafo 4.2 e paragrafo 4.8). Effetti g astrointestinali (GI): emorragia gastrointestinale, ulcerazione e perf orazione: durante il trattamento con tutti i FANS, in qualsiasi moment o, con o senza sintomi di preavviso o precedente storia di gravi event i gastrointestinali, sono state riportate emorragia gastrointestinale, ulcerazione e perforazione, che possono essere fatali. Anziani: i paz ienti anziani hanno un aumento della frequenza di reazioni avverse ai FANS, specialmente emorragie e perforazioni gastrointestinali, che pos sono essere fatali (vedere paragrafo 4.2). Negli anziani e in pazienti con storia di ulcera, soprattutto se complicata da emorragia o perfor azione (vedere paragrafo 4.3), il rischio di emorragia gastrointestina le, ulcerazione o perforazione e' piu' alto con dosi aumentate di FANS . Questi pazienti devono iniziare il trattamento con la piu' bassa dos e disponibile. L'uso concomitante di agenti protettori (es. misoprosto lo o inibitori di pompa protonica) deve essere considerato per questi pazienti ed anche per pazienti che assumono basse dosi di aspirina o a ltri farmaci che possono aumentare il rischio di eventi gastrointestin ali (vedere paragrafo 4.5). Pazienti con storia di tossicita' gastroin testinale, in particolare anziani, devono riferire qualsiasi sintomo g astrointestinale inusuale (soprattutto emorragia gastrointestinale) in particolare nelle fasi iniziali del trattamento. Cautela deve essere prestata ai pazienti che assumono farmaci concomitanti che potrebbero aumentare il rischio di ulcerazione o sanguinamento, come corticostero idi orali, anticoagulanti come warfarin, inibitori selettivi del reupt ake della serotonina o agenti antiaggreganti come l'acido acetilsalici lico (aspirina) (vedere paragrafo 4.5). Quando si verifica emorragia o ulcerazione gastrointestinale in pazienti che assumono Nurofen Febbre e Dolore, il trattamento deve essere sospeso. I FANS devono essere so mministrati con cautela ai pazienti con una storia di malattia gastroi ntestinale (colite ulcerosa, morbo di Crohn) poiche' tali condizioni p ossono essere esacerbate (vedere paragrafo 4.8). Effetti dermatologici : reazioni cutanee severe: sono state segnalate raramente reazioni cut anee gravi, alcune delle quali fatali, tra cui dermatite esfoliativa, sindrome di Stevens-Johnson e necrolisi epidermica tossica in associaz ione all'uso di FANS (vedere paragrafo 4.8). I pazienti sembrano esser e a piu' alto rischio nelle prime fasi della terapia: l'insorgenza del la reazione si verifica nella maggior parte dei casi entro il primo me se di trattamento. E' stata segnalata pustolosi esantematica acuta gen eralizzata (PEAG) in relazione a medicinali contenenti ibuprofene. Ibu profene deve essere sospeso alla prima comparsa di segni e sintomi di reazioni cutanee severe, come eruzione cutanea, lesioni della mucosa o qualsiasi altro segno di ipersensibilita'. Mascheramento dei sintomi di infezioni sottostanti: Nurofen Febbre e Dolore puo' mascherare i si ntomi di infezione, cosa che potrebbe ritardare l'avvio di un trattame nto adeguato e peggiorare pertanto l'esito dell'infezione. Cio' e' sta to osservato nella polmonite batterica acquisita in comunita' e nelle complicanze batteriche della varicella. Quando Nurofen Febbre e Dolore e' somministrato per il sollievo dalla febbre o dal dolore correlati a infezione, e' consigliato il monitoraggio dell'infezione. In contest i non ospedalieri, il paziente deve rivolgersi al medico se i sintomi persistono o peggiorano. La varicella puo' eccezionalmente essere all' origine di complicazioni infettive gravi alla cute e ai tessuti molli. Ad oggi, non si puo' escludere il contributo dei FANS nel peggioramen to di tali infezioni, pertanto si consiglia di evitare l'utilizzo di N urofen Febbre e Dolore in caso di varicella. Effetti cardiovascolari e cerebrovascolari: cautela e' richiesta (discutere con il proprio medi co o farmacista) prima di iniziare il trattamento nei pazienti con ana mnesi positiva per ipertensione e/o insufficienza cardiaca poiche' in associazione al trattamento con i FANS sono stati riscontrati ritenzio ne di liquidi, ipertensione ed edema. Studi clinici e dati epidemiolog ici suggeriscono che l'uso di ibuprofene, specialmente ad alti dosaggi (2400 mg/die) e per trattamenti di lunga durata, puo' essere associat o ad un modesto aumento del rischio di eventi trombotici arteriosi (es . infarto del miocardio o ictus). In generale, gli studi epidemiologic i non suggeriscono che basse dosi di ibuprofene (es. =1/1 0) comune (>=1/100, =1/1.000, =1 /10.000,

€ 12,50 € 11,25

AGGIUNGI AL CARRELLO

11,25

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
NUROFEN INFLUENZA RAFFR12CPR
Sconto 10%

RECKITT BENCKISER

NUROFEN INFLUENZA RAFFR12CPR

NUROFEN INFLUENZA E RAFFREDDORE 200 MG + 30 MG COMPRESSE RIVESTITE Farmaci antinfiammatori ed antireumatici derivati dell'acido propioni co, ibuprofene in combinazione. Una compressa contiene: ibuprofene 200 mg, pseudoefedrina cloridrato 3 0 mg. Fosfato tricalcico, sodio carbossimetilcellulosa, cellulosa microcrist allina, povidone, metilidrossipropilcellulosa, magnesio stearato, talc o, coloranti: E 104, E 110, E 171. Questo farmaco d 200 mg + 30 mg compresse rivestite, e' indicato negli adulti e adolescenti oltre i 12 anni. Trattamento dei sintomi del raf freddore e dell'influenza quali congestione nasale e sinusale, dolori, febbre, mal di gola, mal di testa. Ipersensibilita' ai principi attivi o ad uno qualsiasi degli eccipient i. Pazienti affetti da ulcera peptica. Storia di emorragia gastrointes tinale o perforazione relativa a precedenti trattamenti attivi o stori a di emorragia/ulcera peptica ricorrente (due o piu' episodi distinti di dimostrata ulcerazione o sanguinamento). Soggetti che hanno mostrat o in precedenza reazioni di ipersensibilita' (quali poliposi nasale, a sma, rinite, angioedema o orticaria) conseguenti all'impiego di ibupro fene, acido acetilsalicilico o altri analgesici, antipiretici, altri a ntinfiammatori non-steroidei (FANS). Grave insufficienza renale o epat ica. Insufficienza cardiaca severa (IV classe NYHA) Pazienti con malat tie cardio-vascolari serie, tachicardia, ipertensione, angina pectoris , ipertiroidismo, diabete, feocromocitoma, glaucoma, sindrome prostati ca. Gravidanza. Allattamento. Bambini al di sotto dei 12 anni. Pazient i che assumono o hanno assunto nei 14 giorni precedenti inibitori dell a monoamino-ossidasi (IMAO). Posologia. Solo per un breve periodo di trattamento. 5 giorni massimo di terapia per la popolazione adulta 3 giorni massimo di terapia per la popolazione pediatrica (12-18 anni). Gli effetti indesiderati posso no essere minimizzati con l'uso della dose minima efficace per la dura ta di trattamento piu' breve possibile necessaria per controllare i si ntomi. Nel caso l'uso del medicinale sia necessario per piu' di 5 gior ni negli adulti e per piu' di 3 giorni negli adolescenti, o nel caso d i peggioramento della sintomatologia deve essere consultato il medico. Popolazione pediatrica: non somministrare ai bambini di eta' inferior e ai 12 anni. Adulti e adolescenti oltre i 12 anni: la dose iniziale e ' 1-2 compresse al giorno, poi, se necessario, 1-2 compresse ogni 4 or e. Non superare la dose di 6 compresse nelle 24 ore. Anziani: nell'anz iano non sono richieste modifiche della posologia consigliata tranne n ei pazienti con alterazioni renali o epatiche per i quali e' necessari o adattare individualmente la posologia. Modo di somministrazione: uso orale. Questo medicinale non richiede alcuna condizione particolare per la co nservazione. Gli effetti indesiderati possono essere minimizzati con l'uso della pi u' bassa dose efficace per la piu' breve durata possibile di trattamen to che occorre per controllare i sintomi. Altri FANS: l'uso di questo medicinale deve essere evitato in concomitanza di FANS, inclusi gli in ibitori selettivi della COX-2. Evitare l'uso contemporaneo di due o pi u' analgesici, antipiretici, antinfiammatori non-steroidei, in quanto cio' comporta un aumento del rischio di effetti indesiderati. L'impieg o di FANS deve essere attentamente valutato nei pazienti affetti da di sturbi della coagulazione in quanto e' possibile una riduzione della c oagulabilita'. Lo stesso dicasi per i pazienti in trattamento con anti coagulanti orali, per la possibilita' di un potenziamento dell'effetto anticoagulante. Sicurezza gastrointestinale: come per tutti gli antin fiammatori, il farmaco non va assunto se il paziente e' affetto da ulc era o disturbi gastrici. Emorragia gastrointestinale, ulcerazione e pe rforazione: durante il trattamento con tutti i FANS, in qualsiasi mome nto, con o senza sintomi di preavviso o precedente storia di gravi eve nti gastrointestinali, sono state riportate emorragia gastrointestinal e, ulcerazione e perforazione, che possono essere fatali. Negli anzian i e in pazienti con storia di ulcera, soprattutto se complicata da emo rragia o perforazione, il rischio di emorragia gastrointestinale, ulce razione o perforazione e' piu' alto con dosi aumentate di FANS. Questi pazienti devono iniziare il trattamento con la piu' bassa dose dispon ibile. L'uso concomitante di agenti protettori (misoprostolo o inibito ri di pompa protonica) deve essere considerato per questi pazienti e a nche per pazienti che assumono basse dosi di acido acetilsalicilico o altri farmaci che possono aumentare il rischio di eventi gastrointesti nali. Pazienti con una storia di tossicita' gastrointestinale, in part icolare anziani, devono riferire qualsiasi sintomo gastrointestinale i nusuale (soprattutto emorragia gastrointestinale) in particolare nelle fasi iniziali del trattamento. Cautela deve essere prestata ai pazien ti che assumono farmaci concomitanti che potrebbero aumentare il risch io di ulcerazione o emorragia, come corticosteroidi orali, anticoagula nti come warfarin, inibitori selettivi del reuptake della serotonina o agenti antiaggreganti come l' acido acetilsalicilico. Quando si verif ica emorragia o ulcerazione gastrointestinale in pazienti che assumono questo farmaco il trattamento deve essere sospeso. I FANS devono esse re somministrati con cautela nei pazienti con una storia di malattia g astrointestinale (colite ulcerosa, morbo di Crohn) poiche' tali condiz ioni possono essere esacerbate. Effetti cardiovascolari e cerebrovasco lari: cautela e' richiesta (discutere con il proprio medico o farmacis ta) prima di iniziare il trattamento nei pazienti con anamnesi positiv a per ipertensione e/o insufficienza cardiaca poiche' in associazione al trattamento con i FANS sono stati riscontrati ritenzione di liquidi , ipertensione ed edema. Studi clinici suggeriscono che l'uso di ibupr ofene, specialmente ad alte dosi (2400 mg/die), puo' essere associato a un modesto aumento del rischio di eventi trombotici arteriosi (es. i nfarto del miocardio o ictus). In generale, studi epidemiologici non s uggeriscono che basse dosi di ibuprofene (es. = 1/10) Comune (>= 1/100, = 1/1000, = 1/10.000,

€ 10,90 € 9,81

AGGIUNGI AL CARRELLO

9,81

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
NUROFEN INFLUENZA RAFFR24CPR
Sconto 10%

RECKITT BENCKISER

NUROFEN INFLUENZA RAFFR24CPR

NUROFEN INFLUENZA E RAFFREDDORE 200 MG + 30 MG COMPRESSE RIVESTITE Farmaci antinfiammatori ed antireumatici derivati dell'acido propioni co, ibuprofene in combinazione. Una compressa contiene: ibuprofene 200 mg, pseudoefedrina cloridrato 3 0 mg. Fosfato tricalcico, sodio carbossimetilcellulosa, cellulosa microcrist allina, povidone, metilidrossipropilcellulosa, magnesio stearato, talc o, coloranti: E 104, E 110, E 171. Questo farmaco d 200 mg + 30 mg compresse rivestite, e' indicato negli adulti e adolescenti oltre i 12 anni. Trattamento dei sintomi del raf freddore e dell'influenza quali congestione nasale e sinusale, dolori, febbre, mal di gola, mal di testa. Ipersensibilita' ai principi attivi o ad uno qualsiasi degli eccipient i. Pazienti affetti da ulcera peptica. Storia di emorragia gastrointes tinale o perforazione relativa a precedenti trattamenti attivi o stori a di emorragia/ulcera peptica ricorrente (due o piu' episodi distinti di dimostrata ulcerazione o sanguinamento). Soggetti che hanno mostrat o in precedenza reazioni di ipersensibilita' (quali poliposi nasale, a sma, rinite, angioedema o orticaria) conseguenti all'impiego di ibupro fene, acido acetilsalicilico o altri analgesici, antipiretici, altri a ntinfiammatori non-steroidei (FANS). Grave insufficienza renale o epat ica. Insufficienza cardiaca severa (IV classe NYHA) Pazienti con malat tie cardio-vascolari serie, tachicardia, ipertensione, angina pectoris , ipertiroidismo, diabete, feocromocitoma, glaucoma, sindrome prostati ca. Gravidanza. Allattamento. Bambini al di sotto dei 12 anni. Pazient i che assumono o hanno assunto nei 14 giorni precedenti inibitori dell a monoamino-ossidasi (IMAO). Posologia. Solo per un breve periodo di trattamento. 5 giorni massimo di terapia per la popolazione adulta 3 giorni massimo di terapia per la popolazione pediatrica (12-18 anni). Gli effetti indesiderati posso no essere minimizzati con l'uso della dose minima efficace per la dura ta di trattamento piu' breve possibile necessaria per controllare i si ntomi. Nel caso l'uso del medicinale sia necessario per piu' di 5 gior ni negli adulti e per piu' di 3 giorni negli adolescenti, o nel caso d i peggioramento della sintomatologia deve essere consultato il medico. Popolazione pediatrica: non somministrare ai bambini di eta' inferior e ai 12 anni. Adulti e adolescenti oltre i 12 anni: la dose iniziale e ' 1-2 compresse al giorno, poi, se necessario, 1-2 compresse ogni 4 or e. Non superare la dose di 6 compresse nelle 24 ore. Anziani: nell'anz iano non sono richieste modifiche della posologia consigliata tranne n ei pazienti con alterazioni renali o epatiche per i quali e' necessari o adattare individualmente la posologia. Modo di somministrazione: uso orale. Questo medicinale non richiede alcuna condizione particolare per la co nservazione. Gli effetti indesiderati possono essere minimizzati con l'uso della pi u' bassa dose efficace per la piu' breve durata possibile di trattamen to che occorre per controllare i sintomi. Altri FANS: l'uso di questo medicinale deve essere evitato in concomitanza di FANS, inclusi gli in ibitori selettivi della COX-2. Evitare l'uso contemporaneo di due o pi u' analgesici, antipiretici, antinfiammatori non-steroidei, in quanto cio' comporta un aumento del rischio di effetti indesiderati. L'impieg o di FANS deve essere attentamente valutato nei pazienti affetti da di sturbi della coagulazione in quanto e' possibile una riduzione della c oagulabilita'. Lo stesso dicasi per i pazienti in trattamento con anti coagulanti orali, per la possibilita' di un potenziamento dell'effetto anticoagulante. Sicurezza gastrointestinale: come per tutti gli antin fiammatori, il farmaco non va assunto se il paziente e' affetto da ulc era o disturbi gastrici. Emorragia gastrointestinale, ulcerazione e pe rforazione: durante il trattamento con tutti i FANS, in qualsiasi mome nto, con o senza sintomi di preavviso o precedente storia di gravi eve nti gastrointestinali, sono state riportate emorragia gastrointestinal e, ulcerazione e perforazione, che possono essere fatali. Negli anzian i e in pazienti con storia di ulcera, soprattutto se complicata da emo rragia o perforazione, il rischio di emorragia gastrointestinale, ulce razione o perforazione e' piu' alto con dosi aumentate di FANS. Questi pazienti devono iniziare il trattamento con la piu' bassa dose dispon ibile. L'uso concomitante di agenti protettori (misoprostolo o inibito ri di pompa protonica) deve essere considerato per questi pazienti e a nche per pazienti che assumono basse dosi di acido acetilsalicilico o altri farmaci che possono aumentare il rischio di eventi gastrointesti nali. Pazienti con una storia di tossicita' gastrointestinale, in part icolare anziani, devono riferire qualsiasi sintomo gastrointestinale i nusuale (soprattutto emorragia gastrointestinale) in particolare nelle fasi iniziali del trattamento. Cautela deve essere prestata ai pazien ti che assumono farmaci concomitanti che potrebbero aumentare il risch io di ulcerazione o emorragia, come corticosteroidi orali, anticoagula nti come warfarin, inibitori selettivi del reuptake della serotonina o agenti antiaggreganti come l' acido acetilsalicilico. Quando si verif ica emorragia o ulcerazione gastrointestinale in pazienti che assumono questo farmaco il trattamento deve essere sospeso. I FANS devono esse re somministrati con cautela nei pazienti con una storia di malattia g astrointestinale (colite ulcerosa, morbo di Crohn) poiche' tali condiz ioni possono essere esacerbate. Effetti cardiovascolari e cerebrovasco lari: cautela e' richiesta (discutere con il proprio medico o farmacis ta) prima di iniziare il trattamento nei pazienti con anamnesi positiv a per ipertensione e/o insufficienza cardiaca poiche' in associazione al trattamento con i FANS sono stati riscontrati ritenzione di liquidi , ipertensione ed edema. Studi clinici suggeriscono che l'uso di ibupr ofene, specialmente ad alte dosi (2400 mg/die), puo' essere associato a un modesto aumento del rischio di eventi trombotici arteriosi (es. i nfarto del miocardio o ictus). In generale, studi epidemiologici non s uggeriscono che basse dosi di ibuprofene (es. = 1/10) Comune (>= 1/100, = 1/1000, = 1/10.000,

€ 17,70 € 15,93

AGGIUNGI AL CARRELLO

15,93

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
NUROFENBABY 10SUPP 60MG
Sconto 25%

RECKITT BENCKISER

NUROFENBABY 10SUPP 60MG

NUROFENBABY 60 MG SUPPOSTE PRIMA INFANZIA Farmaci antinfiammatori/antireumatici non steroidei. Ibuprofene. Gliceridi semisintetici solidi. Trattamento sintomatico del dolore lieve e moderato. Trattamento sinto matico della febbre. Le supposte sono indicate quando la somministrazi one orale e' sconsigliata, es. in caso di vomito. Ipersensibilita' all'ibuprofene, ad altri farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) o ad uno qualsiasi degli eccipienti. Pazienti che han no mostrato in precedenza reazioni di ipersensibilita' (ad esempio bro ncospasmo, angioedema, asma, rinite o orticaria) associate ad acido ac etilsalicilico, ibuprofene o altri medicinali antinfiammatori non ster oidei. Storia di emorragia o perforazione gastrointestinali associate a precedenti trattamenti con FANS. In presenza o in caso di storia di ulcera peptica ricorrente/emorragia (due o piu' episodi accertati di u lcerazione o sanguinamento). Grave insufficienza renale, grave insuffi cienza epatica o grave insufficienza cardiaca. Pazienti con storia di sanguinamento cerebrovascolare o altro sanguinamento attivo. Pazienti con disturbi non chiariti della formazione del sangue. Pazienti con gr ave disidratazione (causata da vomito, diarrea o insufficiente assunzi one di liquidi). Nell'ultimo trimestre di gravidanza. Bambini di peso inferiore a 6.0 Kg (sotto i 3 mesi di eta'). Uso rettale solo per un breve periodo di trattamento. Deve essere somm inistrato a bambini di piu' di 3 mesi di eta' e un peso corporeo di al meno 6,0 kg. La singola dose massima non deve superare i 10 mg di ibup rofene per kg di peso corporeo. L'intervallo tra una somministrazione e la successiva non deve essere inferiore alle 6 ore. La dose massima giornaliera di ibuprofene e' pari a 20-30 mg/kg di peso corporeo, sudd ivisa in 3 o 4 somministrazioni. Cio' significa: bambini di peso corpo reo tra 6,0 e 8,0 kg (tra i 3 e i 9 mesi): 1 supposta all'inizio del t rattamento, da ripetere se necessario, dopo almeno 6-8 ore. Non devono essere somministrate piu' di 3 supposte nell'arco delle 24 ore. Bambi ni di peso corporeo tra 8,0 e 12,5 kg (tra i 9 mesi e i 2 anni): 1 sup posta all'inizio del trattamento, da ripetere se necessario, solo dopo 6 ore. Non devono essere somministrate piu' di 4 supposte nell'arco d elle 24 ore. Le supposte da 60 mg non sono adatte per bambini che pesa no meno di 6.0 kg (3 mesi di eta'). La somministrazione nei pazienti c on insufficienza renale o epatica deve avvenire dopo aver consultato i l medico. Nei bambini di eta' compresa tra 3 e 5 mesi deve essere cons ultato il medico qualora i sintomi peggiorino oppure entro 24 ore se i sintomi persistono. Nel caso in cui questo medicinale sia richiesto p er piu' di 3 giorni nei bambini a partire dai 6 mesi di eta', o nel ca so di peggioramento dei sintomi deve essere consultato il medico. Gli effetti indesiderati possono essere minimizzati con l'uso della dose m inima efficace per la durata di trattamento piu' breve possibile neces saria per controllare i sintomi. Non conservare a temperatura superiore ai 25 gradi C. Anziani: i pazienti anziani hanno un aumento della frequenza delle rea zioni avverse ai FANS, specialmente emorragie e perforazioni gastroint estinali, che possono essere fatali. Gli anziani hanno un aumentato ri schio di conseguenze da reazioni avverse. E' richiesta cautela in pazi enti con: - Lupus eritematoso sistemico o malattia mista del tessuto c onnettivo, a causa dell'aumentato rischio di meningite asettica. - Dis turbi congeniti del metabolismo della porfirina (ad esempio, porfiria acuta intermittente). - Disturbi gastrointestinali e malattie intestin ali infiammatorie croniche (colite ulcerosa, morbo di Crohn). - Storia di ipertensione e/o insufficienza cardiaca poiche' in associazione a terapie con FANS sono state riportate ritenzione di liquidi ed edema. - Danno renale, in quanto la funzionalita' renale puo' peggiorare. - D isfunzione epatica. - Immediatamente dopo un intervento di chirurgia m aggiore. - Febbre da fieno, polipi nasali o patologie respiratorie ost ruttive croniche, in quanto esiste per questi pazienti un aumentato ri schio di insorgenza di reazioni allergiche. Queste si possono manifest are sotto forma attacchi di asma (cosiddetto "asma analgesico"), edema di Quincke o orticaria. - In pazienti che hanno gia' manifestato reaz ioni allergiche ad altre sostanze, in quanto sono a rischio piu' eleva to di sviluppare reazioni di ipersensibilita' in seguito alla somminis trazione. - Altri FANS: l'uso nei bambini deve essere evitato in conco mitanza alla somministrazione di altri FANS inclusi gli inibitori sele ttivi della cicloossigenasi-2. Gli effetti indesiderati possono essere minimizzati con l'uso della dose minima efficace per la durata di tra ttamento piu' breve possibile necessaria per controllare i sintomi. Ef fetti cardiovascolari e cerebrovascolari: e' richiesta cautela (consig lio di un medico o di un farmacista) prima di somministrare il prodott o a pazienti con storia di ipertensione e/o insufficienza cardiaca, po iche' ritenzione di liquidi, ipertensione ed edema sono stati riportat i a seguito di terapie con FANS. Studi clinici e dati epidemiologici s uggeriscono che l'uso di ibuprofene, specialmente ad alti dosaggi (240 0 mg/die) e per trattamenti di lunga durata, puo' essere associato ad un modesto aumento del rischio di eventi trombotici arteriosi (es. inf arto del miocardio o ictus). In generale, gli studi epidemiologici non indicano che basse dosi di ibuprofene (es. =1/10), comune (>=1/100, =1/1.000, =1/10.000,

€ 7,00 € 5,25

NON DISPONIBILE

Non disponibile

Rimedi stagionali:
Ultime notizie dal blog