Spedizioni GRATUITE a partire da € 39,90
I tempi di consegna potrebbero subire alcuni ritardi a causa delle numerose richieste che i Corrieri stanno evadendo
SPEDIZIONI GRATUITE
a partire da 39,90 €
consegna 24/72H in Italia
Il tuo carrello (0)

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello

MAL DI GOLA

DOLAUT GOLA SPRAY MUC OS15ML
Sconto 10%

NEOPHARMED GENTILI

DOLAUT GOLA SPRAY MUC OS15ML

DOLAUT GOLA 0,25% SPRAY PER MUCOSA ORALE Stomatologici, altre sostanze per il trattamento orale locale. 100 ml di spray per mucosa orale contengono: flurbiprofene 250 mg. Propilenglicole, etanolo (96%), clorexidina digluconato soluzione, oli o di ricino idrogenato-40-poliossietilenato, sodio idrossido, saccarin a sodica, aroma menta, blu patent V (E 131), giallo chinolina (E 104), acqua depurata. Trattamento sintomatico di stati irritativo-infiammatori anche associa ti a dolore del cavo orofaringeo (ad es. gengiviti, stomatiti, faringi ti), anche in conseguenza di terapia dentaria conservativa o estrattiv a. Ipersensibilita' al flurbiprofene o ad uno qualsiasi degli eccipienti. Pazienti che hanno precedentemente manifestato reazioni di ipersensib ilita' (ad es. asma, orticaria) dopo aver assunto aspirina o altri FAN S. Pazienti con storia di emorragia gastrointestinale o perforazione c orrelata a precedenti trattamenti con FANS. Pazienti con colite ulcero sa attiva o anamnestica, morbo di Crohn, ulcera peptica ricorrente o e morragia gastrointestinale (definita come due o piu' episodi distinti di dimostrata ulcerazione o sanguinamento). Pazienti con severa insuff icienza cardiaca, renale o epatica. Terzo trimestre di gravidanza. La dose raccomandata e' di 2 spruzzi 3 volte al giorno, indirizzati di rettamente sulla parte interessata. Questo medicinale non richiede alcuna particolare precauzione per la c onservazione. Dopo la prima apertura, conservare a temperatura non sup eriore ai 25 gradi C e per non piu' di 30 giorni. Precauzioni di carattere generale. Gli effetti indesiderati possono es sere minimizzati con l'uso della piu' bassa dose efficace per la piu' breve durata possibile di trattamento che occorre per controllare i si ntomi. Uso in pazienti anziani. I pazienti anziani hanno una aumentata frequenza di reazioni avverse ai FANS, specialmente emorragia gastroi ntestinale e perforazione, che possono essere fatali. Effetti Gastroin testinali. Flurbiprofene deve essere somministrato con cautela a pazie nti con anamnesi di ulcera peptica e altre malattie gastrointestinali poiche' tali condizioni possono essere riacutizzate. Emorragia gastroi ntestinale, ulcera o perforazione sono stati riportati con tutti i FAN S in qualsiasi momento del trattamento. Questi eventi avversi possono essere fatali e possono verificarsi con o senza sintomi di preavviso o ppure in caso di precedente storia di gravi eventi gastrointestinali. Il rischio di emorragia gastrointestinale, ulcera o perforazione e' pi u' alto all'aumentare del dosaggio di flurbiprofene in pazienti con un a storia di ulcera, in particolare se complicata da emorragia e perfor azione e negli anziani. Questi pazienti devono iniziare il trattamento con la piu' bassa dose disponibile. L'uso concomitante di agenti prot ettori (misoprostolo o inibitori della pompa protonica) deve essere co nsiderato per questi pazienti e anche per pazienti che assumono basse dosi di aspirina o altri farmaci che possono aumentare il rischio di e venti gastrointestinali. Pazienti con anamnesi di malattie gastrointes tinali, soprattutto se anziani, devono riferire qualsiasi sintomo inso lito di tipo addominale (specialmente emorragia gastrointestinale) nel le fasi iniziali di trattamento. Quando si verifica emorragia o ulcera zione gastrointestinale in pazienti che assumono Dolaut Gola il tratta mento deve essere sospeso. Disturbi Respiratori Sono stati riportati c asi di broncospasmo con flurbiprofene in pazienti con anamnesi di asma bronchiale. Funzionalita' cardiaca, renale ed epatica ridotta. Partic olare cautela deve essere adottata nel trattamento di pazienti con fun zionalita' renale, cardiaca o epatica fortemente ridotta, in quanto l' uso dei FANS puo' determinare il deterioramento della funzione renale. In tali pazienti il dosaggio deve essere mantenuto il piu' basso poss ibile e la funzionalita' renale deve essere monitorata. La somministra zione di un FANS puo' causare una riduzione dose dipendente della form azione di prostaglandine, accelerando l'insufficienza renale. I pazien ti a piu' alto rischio di sviluppare questa reazione sono quelli con f unzionalita' renale compromessa, insufficienza cardiaca e disfunzione epatica, coloro che assumono diuretici e le persone anziane. In questi pazienti la funzionalita' renale deve essere monitorata. Effetti card iovascolari e cerebrovascolari. Un adeguato monitoraggio ed opportune istruzioni sono necessarie nei pazienti con anamnesi positiva per iper tensione e/o insufficienza cardiaca congestizia da lieve a moderata po iche', in associazione al trattamento con i FANS, sono stati riscontra ti ritenzione di liquidi ed edema. In questi pazienti lo spray deve es sere assunto con cautela. Studi clinici e dati epidemiologici suggeris cono che l'uso di alcuni FANS specialmente ad alti dosaggi e per tratt amenti di lunga durata, puo' essere associato ad un modesto aumento de l rischio di eventi trombotici arteriosi come ad esempio infarto del m iocardio o ictus. Non ci sono dati sufficienti per escludere un rischi o simile per flurbiprofene. I pazienti con ipertensione non controllat a, insufficienza cardiaca congestizia, cardiopatia ischemica accertata , malattia arteriosa periferica e/o malattia cerebrovascolare devono e ssere trattati con flurbiprofene soltanto dopo attenta valutazione. An aloghe considerazioni devono essere effettuate prima di iniziare un tr attamento di lunga durata in pazienti con fattori di rischio per malat tia cardiovascolare (p.es. ipertensione, iperlipidemia, diabete mellit o, fumo). Reazioni cutanee. Gravi reazioni cutanee, alcune delle quali fatali, includenti dermatite esfoliativa, sindrome di Stevens-Johnson e necrolisi tossica epidermica, sono state riportate molto raramente in associazione con l'uso dei FANS. Nelle prime fasi della terapia i p azienti sembrano essere a piu' alto rischio: l'insorgenza della reazio ne si verifica nella maggior parte dei casi entro il primo mese di tra ttamento. Flurbiprofene deve essere interrotto alla prima comparsa di rash cutaneo, lesioni della mucosa o qualsiasi altro segno di ipersens ibilita'. Effetti Renali. Cautela deve essere usata quando si inizia i l trattamento con FANS come ad esempio il flurbiprofene in pazienti co n disidratazione considerevole. Effetti ematologici. Flurbiprofene, co me altri FANS, puo' inibire l'aggregazione piastrinica e prolungare il tempo di sanguinamento. Lupus Eritematoso Sistemico (SLE) e malattie del sistema connettivo In pazienti affetti da Lupus Eritematoso Sistem ico (SLE) e disturbi del sistema connettivo si puo' verificare un aume nto del rischio di meningite asettica. Gli effetti sopra riportati son o stati segnalati in particolare dopo la somministrazione di formulazi oni a base di Flurbiprofene ad uso sistemico. Alle dosi consigliate, l 'eventuale deglutizione di DOLAUT GOLA non comporta alcun danno per il paziente in quanto tali dosi sono ampiamente inferiori a quelle della posologia singola del prodotto per via sistemica. L'uso del farmaco, specie se prolungato, puo' dare origine a fenomeni di sensibilizzazion e o di irritazione locale in tali casi occorre interrompere il tratta mento e consultare il medico per istituire, se necessario, una terapia idonea. Non usare per trattamenti protratti. Dopo brevi periodi di tr attamento senza risultati apprezzabili consultare il medico. DOLAUT GO LA spray per mucosa orale contiene una piccola quantita' di alcool eti lico inferiore a 100 mg per dose. Informazioni importanti su alcuni ec cipienti. Lo spray per mucosa orale contiene una piccola quantita' di alcool etilico inferiore a 100 mg per dose. Per chi svolge attivita' s portiva, l'uso di medicinali contenenti alcool etilico puo' determinar e positivita' ai test antidoping in rapporto ai limiti di concentrazio ne alcolemica indicata da alcune federazioni sportive. Questo medicina le contiene il colorante blu patent V(E131) che puo' causare reazioni allergiche. Attenzione deve essere prestata in pazienti trattati con uno qualsiasi dei medicinali di seguito riportati, poiche' in alcuni pazienti sono state riportate interazioni. Diuretici, ACE inibitori e antagonisti de ll'angiotensina II. I FANS possono ridurre l'effetto dei diuretici e d i altri farmaci antiipertensivi. I diuretici possono anche aumentare i l rischio di nefrotossicita' dei FANS. In alcuni pazienti con funzione renale compromessa (per esempio pazienti disidratati o pazienti anzia ni con funzione renale compromessa) la co-somministrazione di un ACE i nibitore o di un antagonista dell'angiotensina II e di agenti che inib iscono il sistema della ciclo-ossigenasi puo' portare ad un ulteriore deterioramento della funzione renale, che comprende una possibile insu fficienza renale acuta, generalmente reversibile. Queste interazioni d evono essere considerate in pazienti che assumono Flurbiprofene in con comitanza con ACE inibitori o antagonisti dell'angiotensina II. Quindi , la combinazione deve essere somministrata con cautela, specialmente nei pazienti anziani. I pazienti devono essere adeguatamente idratati e deve essere preso in considerazione il monitoraggio della funzione r enale dopo l'inizio della terapia concomitante e successivamente su ba se periodica. Sali di Litio : diminuzione di eliminazione di litio. Me totrexato: si consiglia cautela in caso di somministrazione concomitan te di flurbiprofene e metotrexato poiche' i FANS possono aumentare i l ivelli di metotrexato e quindi i suoi effetti tossici). Anticoagulanti , come il warfarin: aumento dell'effetto anticoagulante. Agenti-anti a ggreganti : aumento del rischio di emorragia gastrointestinale Inibito ri selettivi del reuptake della serotonina (SSRIs) : aumento del risch io di emorragia gastrointestinale. Aspirina : come con altri medicinal i contenenti FANS, la somministrazione concomitante di flurbiprofene e aspirina non e' generalmente raccomandata a causa del potenziale aume nto di effetti indesiderati. Glicosidi cardiaci: i FANS possono esacer bare l'insufficienza cardiaca, ridurre il grado di filtrazione glomeru lare e aumentare i livelli plasmatici dei glicosidi cardiaci. Ciclospo rine: aumento del rischio di nefrotossicita' con i FANS. Corticosteroi di : aumento del rischio di ulcera gastrointestinale o di emorragia co n FANS. Inibitori della Cox-2 e altri FANS: l'uso concomitante di altr i FANS, inclusi gli inibitori selettivi della ciclossigenasi-2, deve e ssere evitata a causa di potenziali effetti additivi . Mifepristone: i FANS non devono essere assunti per 8-12 giorni dopo la somministrazio ne di mifepristone poiche' i FANS possono ridurre gli effetti del mife pristone. Antibiotici Chinoloni: risultati di studi condotti sugli ani mali suggeriscono che i FANS possono aumentare il rischio di convulsio ni associato all'uso degli antibiotici chinoloni. I pazienti che assum ono FANS e Chinoloni possono avere un aumento del rischio di sviluppar e convulsioni. Tacrolimus: possibile aumento del rischio di nefrotossi cita' in caso di cosomministrazione con FANS. Zidovudine : aumento del rischio di tossicita' ematica in caso di cosomministrazione con FANS. C'e' evidenza di un aumento del rischio di emartrosi e di ematoma in pazienti emofiliaci affetti da HIV in contemporaneo trattamento con Zi dovudine e altri FANS. Le interazioni sopra riportate sono state segna late in particolare dopo la somministrazione di formulazioni a base di Flurbiprofene ad uso sistemico. Alle dosi consigliate di DOLAUT GOLA non sono state segnalate interazioni con altri medicinali o di altro g enere. Informare comunque il medico in caso di assunzione di altri med icamenti. Le seguenti reazioni avverse, segnalate in particolare dopo la sommini strazione di formulazioni ad uso sistemico, sono riportate secondo la classificazione MedDRA. I raggruppamenti di frequenza sono classificat i in accordo alla seguente convenzione: molto comune (>= 1/10), comune (>=1/100 to =1/1000 a = 1/10.000 to

€ 11,00 € 9,92

NON DISPONIBILE

Non disponibile

NEOBOROCILLINA C 16PAST S/Z
Sconto 41%

ALFASIGMA SpA

NEOBOROCILLINA C 16PAST S/Z

NEO BOROCILLINA "1,2 MG + 70 MG PASTIGLIE CON VITAMINA C SENZA ZUCCHER O" Antisettici del cavo orofaringeo. 2,4 diclorobenzil alcool acido ascorbico. Mannitolo, polivinilpirrolidone K 30, copolyvidone, aroma arancia, gli ceril beenato, aspartame. Antisettico del cavo orofaringeo. Ipersensibilita' ai principi attivi o ad uno qualsiasi degli eccipient i per la presenza di aspartame, il prodotto e' controindicato in caso di fenilchetonuria. Sciogliere lentamente in bocca una pastiglia ogni 2-3 ore, fino ad un massimo giornaliero di 8 pastiglie. Non superare le dosi consigliate. Conservare a temperatura non superiore a 30 gradi C. Le pastiglie senza zucchero contengono vitamina C, pertanto devono ess ere usate con cautela da soggetti che soffrono, o abbiano sofferto in passato, di nefrolitiasi (calcolosi renale) e da quelli affetti da Def icit di G6PD (Glucosio-6-fostato deidrogenasi), emocromatosi, talassem ia o anemia sideroblastica. Il prodotto non contiene saccarosio, puo' quindi essere assunto da chi deve evitare la somministrazione di tale zucchero. L'impiego, specie se prolungato, dei prodotti per uso topico orale puo' dare origine a fenomeni di sensibilizzazione. In tal caso e' necessario interrompere il trattamento e istituire una eventuale id onea terapia. Evitare l'uso contemporaneo di altri antisettici. Sono stati segnalati molto raramente: reazioni di ipersensibilita', se nsazione di giramento di testa, insufficienza respiratoria, edema dell a glottide, vomito, malessere, sudorazione, edema delle braccia, edema periorale, edema delle palpebre, edema del volto, orticaria, anemia e molitica, ittero. Non vi sono dati adeguati riguardanti l'uso di 2,4-diclorobenzil alcoo l e acido ascorbico in donne in gravidanza. Nelle donne in stato di gr avidanza e durante l'allattamento, il prodotto va somministrato in cas o di effettiva necessita'.

€ 7,60 € 4,50

NON DISPONIBILE

Non disponibile

BENZIDAMINA TEVA 20PASTL 3MG

TEVA ITALIA Srl

BENZIDAMINA TEVA 20PASTL 3MG

BENZIDAMINA TEVA 3 MG PASTIGLIE Preparati per il cavo faringeo, altri preparati per il cavo faringeo. Ogni pastiglia contiene 3 mg di benzidamina cloridrato (equivalenti a 2,68 mg di benzidamina). Isomalto (E-953), acido citrico monoidrato, aspartame (E-951), giallo chinolina (E-104) (contiene sodio), aroma miele, aroma arancia, olio d i menta piperita, colorante rosso cocciniglia (E-124). Questo farmaco da 3 mg pastiglie e' indicato per il trattamento locale sintomatico del mal di gola acuto negli adulti e nei bambini sopra i 6 anni di eta'. Ipersensibilita' al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipien ti. Posologia. Adulti e bambini al di sopra dei 6 anni: una pastiglia 3 vo lte al giorno. Non superare i 7 giorni di trattamento. In caso di sint omi persistenti per piu' di 3 giorni o febbre alta, la situazione clin ica deve essere valutata. Popolazione pediatrica: dato il tipo di form a farmaceutica, questo farmaco da 3 mg pastiglie non deve essere sommi nistrato a bambini al di sotto dei 6 anni. Bambini da 6 a 11 anni d'et a' Il prodotto deve essere assunto sotto la supervisione di una person a adulta. Modo di somministrazione: per uso orofaringeo. Sciogliere le ntamente una pastiglia in bocca. Non ingoiare. Non masticare. Questo medicinale non richiede alcuna condizione particolare di conser vazione. Questo farmaco da 3 mg pastiglie non deve essere somministrato a bamib ini al di sotto dei 6 anni. L'uso di benzidamina e' sconsigliato in pa zienti con ipersensibilita' ai salicilati (ad es.l'acido acetilsalicil ico e acido salicilico) o ad altri FANS. Somministrare con cautela in soggetti che soffrono o hanno sofferto in passato di episodi di asma b ronchiale, in quanto in questo tipo di pazienti potrebbero verificarsi fenomeni di broncospasmo. In un numero limitato di pazienti, le ulcer azioni oro-faringee possono essere segno di patologie piu' gravi. Pert anto, nel caso in cui i sintomi dovessero peggiorare o non migliorare o persistere per piu' di tre giorni, o dovessero intervenire febbre o altri sintomi, il paziente deve rivolgersi al proprio medico. Eccipien ti. Aspartame: aspartame ingerito oralmente e' idrolizzato nel tratto gastrointestinale. Fenilalanina e' il principale prodotto della sua id rolisi. Puo' essere dannoso per i pazienti affetti da fenilchetonuria. Isomalto: i pazienti affetti da rari problemi ereditari di intolleran za al fruttosio non devono assumere questo medicinale. Colorante rosso cocciniglia: puo' causare reazioni allergiche. Sodio ( componente del giallo chinolina): questo medicinale contiene meno di 1 mmol (23 mg) di sodio per pastiglia, cioe' essenzialmente "senza sodio". Non sono stati effettuati studi di interazione e non sono state segnal ate interazioni clinicamente rilevanti con altri medicinali. Durante il periodo di utilizzo, per il principio attivo di questo medi cinale sono state piu' frequentemente segnalate reazioni avverse del s istema immunitario e del sistema gastrointestinale. Gli effetti indesi derati sono elencati utilizzando le seguenti scale di frequenza: molto comune (>= 1/10), comune (>= 1/100, < 1/10), non comune (>= 1/1.000, < 1/100), raro (>= 1/10.000, < 1/1.000), molto raro (< 1/10.000), non nota (la frequenza non puo' essere definita sulla base dei dati dispon ibili). Disturbi del sistema immunitario. Non nota: reazione anafillat iche, reazioni da ipersensibilità. Patologie respiratorie, toraciche e mediastiniche. Molto raro: laringospasmo o broncospasmo. Patologie ga strointestinali. Raro: bruciore alla bocca, bocca secca non nota: ipo estesia orale. Patologie della cute e del tessuto sottocutaneo. Non co mune: fotosensibilità molto raro: angioedema. Segnalazione delle reaz ioni avverse sospette. La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l'autorizzazione del medicinale e' importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/ri schio del medicinale. Agli operatori sanitari e' richiesto di segnalar e qualsiasi reazione avversa sospetta tramite il sistema nazionale di segnalazione all'indirizzo https://www.aifa.gov.it/content/segnalazion i-reazioni-avverse. Non ci sono dati sufficienti provenienti dall'uso di benzidamina in do nne in gravidanza e allattamento. L'escrezione nel latte materno non e ' stata studiata. Gli studi sugli animali sono insufficienti per evide nziare gli effetti sulla gravidanza e l'allattamento. Il rischio poten ziale per gli esseri umani non e' noto. Questo farmaco da 3 mg pastigl ie non deve essere usato durante la gravidanza e l'allattamento.

€ 5,90

NON DISPONIBILE

Non disponibile

FLURACTIVE OS SPRAY15ML0,25%
Sconto 25%

FG Srl

FLURACTIVE OS SPRAY15ML0,25%

FLURACTIVE 2,5 MG/ML Stomatologici, altre sostanze per il trattamento orale locale. 2,5 mg/ml. Collutorio, 100 ml di soluzione contengono: flurbiprofene 2 50 mg. 2,5 mg/ml. Spray per mucosa orale, 100 ml di soluzione contengo no: flurbiprofene 250 mg. Questo farmaco in collutorio e in Spray per mucosa orale: glicerolo (9 8%), etanolo, sorbitolo liquido non cristallizzabile, olio di ricino i drogenato-40 poliossietilenato, saccarina sodica, metile para-idrossib enzoato, propile para-idrossibenzoato, aroma menta, blu patent V (E131 ), acido citrico anidro, sodio idrossido, acqua depurata. Questo framaco in collutorio e in spray per mucosa orale. Trattamento sintomatico di stati irritativo-infiammatori anche associati a dolore del cavo orofaringeo (ad es. gengiviti, stomatiti, faringiti), anche i n conseguenza di terapia dentaria conservativa o estrattiva. Non usare il medicinale nei bambini di eta' inferiore a 12 anni. Flurb iprofene e' controindicato in pazienti con nota ipersensibilita' verso il flurbiprofene o ad uno qualsiasi degli eccipienti. Pazienti che ha nno precedentemente mostrato reazioni di ipersensibilita' (es. asma, o rticaria, allergia, rinite, angioedema, broncospasmo) verso ibuprofene , acido acetilsalicilico o altri farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS). Flurbiprofene e' inoltre controindicato in pazienti con stori a di emorragia gastrointestinale o perforazione correlata a precedenti trattamenti con FANS. Flurbiprofene non deve essere assunto da pazien ti con colite ulcerosa attiva o anamnestica, morbo di Crohn, ulcera pe ptica ricorrente o emorragia gastrointestinale (definita come due o pi u' episodi distinti di dimostrata ulcerazione o sanguinamento). Flurbi profene e' controindicato in pazienti con grave insufficienza cardiaca , grave insufficienza epatica e insufficienza renale. Terzo trimestre di gravidanza. Gli effetti indesiderati possono essere minimizzati con l'uso della pi u' bassa dose efficace per la piu' breve durata possibile di trattamen to che occorre per controllare i sintomi. Questo farmaco in collutorio . Posologia. Adulti: 2-3 sciacqui o gargarismi al giorno con 10 ml (1 misurino) di collutorio. Popolazione pediatrica. Bambini di eta' super iore a 12 anni: come per gli adulti. Bambini di eta' inferiore a 12 an ni: non somministrare ai bambini di eta' inferiore a 12 anni. Popolazi oni speciali. Anziani: i dati clinici al momento disponibili sono limi tati, pertanto non puo' essere fatta alcuna raccomandazione riguardant e la posologia. Gli anziani hanno un maggior rischio di gravi consegue nze in caso di reazioni avverse. Pazienti con insufficienza epatica: n on e' necessaria una riduzione del dosaggio in pazienti con insufficie nza epatica da lieve a moderata. Flurbiprofene e' controindicato in pa zienti con insufficienza epatica grave. Pazienti con insufficienza ren ale: non e' necessaria una riduzione del dosaggio in pazienti con insu fficienza renale da lieve a moderata. Flurbiprofene e' controindicato in pazienti con insufficienza renale grave. Modo di somministrazione. Per uso orofaringeo. Sciacquare o mantenere in bocca durante i gargari smi fino a 1 minuto. Non ingerire. Il collutorio puo' essere usato pur o o diluito in mezzo bicchiere d'acqua. Questo framaco in Spray per mu cosa orale. Posologia. Adulti: applicare una dose (2 spruzzi) 3 volte al giorno indirizzati direttamente sulla parte interessata. Ogni spruz zo eroga 0,2 ml di soluzione, equivalenti a 0,5 mg di principio attivo . Popolazione pediatrica Bambini di eta' superiore a 12 anni: come per gli adulti. Bambini di eta' inferiore a 12 anni: non somministrare ai bambini di eta' inferiore a 12 anni. Popolazioni speciali. Anziani: i dati clinici al momento disponibili sono limitati, pertanto non puo' essere fatta alcuna raccomandazione riguardante la posologia. Gli anzi ani hanno un maggior rischio di gravi conseguenze in caso di reazioni avverse. Pazienti con insufficienza epatica: non e' necessaria una rid uzione del dosaggio in pazienti con insufficienza epatica da lieve a m oderata. Flurbiprofene e' controindicato in pazienti con insufficienza epatica grave. Pazienti con insufficienza renale: non e' necessaria u na riduzione del dosaggio in pazienti con insufficienza renale da liev e a moderata. Flurbiprofene e' controindicato in pazienti con insuffic ienza renale grave. Modo di somministrazione. Per uso orofaringeo. Ind irizzare l'erogatore verso la parte posteriore della gola e spruzzare sulla parte interessata. Questo medicinale non richiede alcuna particolare precauzione per la c onservazione. Alle dosi consigliate, nell'usare il medicinale nelle sue diverse form e farmaceutiche, l'eventuale deglutizione non comporta alcun danno per il paziente, in quanto la dose di flurbiprofene e' ampiamente inferio re a quella comunemente utilizzata nei trattamenti per via sistemica. Anziani. I pazienti anziani hanno una aumentata frequenza di reazioni avverse ai FANS, specialmente emorragia gastrointestinale e perforazio ne, che possono essere fatali. Patologie respiratorie Sono stati ripor tati casi di broncospasmo con flurbiprofene in pazienti con anamnesi d i asma bronchiale o allergie. Flurbiprofene deve essere usato con caut ela in questi pazienti. Altri FANS E' consigliabile non associare il m edicinale con altri FANS. Lupus eritematoso sistemico (LES) e malattia mista del tessuto connettivo. I pazienti con Lupus eritematoso sistem ico e malattia mista del tessuto connettivo possono presentare un aume ntato rischio di meningite asettica, tuttavia questo effetto non si os serva solitamente con prodotti destinati ad un uso limitato e di breve durata come flurbiprofene. Compromissione cardiaca, epatica e renale. Il medicinale deve essere utilizzato con cautela in pazienti con insu fficienza cardiaca, renale o epatica. E' stato riportato che i FANS po ssono causare varie forme di nefrotossicita', incluse nefrite intersti ziale, sindrome nefrosica e insufficienza renale. La somministrazione di un FANS puo' causare una riduzione dose-dipendente della formazione di prostaglandine e far precipitare l'insufficienza renale. I pazient i che presentano il rischio piu' elevato di sviluppare questa reazione sono quelli con compromissione della funzionalita' renale, compromiss ione cardiaca, disfunzione epatica, quelli in terapia con diuretici e gli anziani comunque, questo effetto non si osserva solitamente con p rodotti destinati ad un uso limitato e di breve durata come flurbiprof ene. Effetti cardiovascolari e cerebrovascolari. Prima di iniziare il trattamento nei pazienti con anamnesi positiva per ipertensione e/o in sufficienza cardiaca e' richiesta cautela (discutere con il proprio me dico o farmacista), poiche' in associazione al trattamento con FANS so no stati riscontrati ritenzione di liquidi, ipertensione ed edema. Stu di clinici e dati epidemiologici suggeriscono che l'uso di alcuni FANS specialmente ad alti dosaggi e per trattamenti di lunga durata, puo' essere associato ad un modesto aumento del rischio di eventi trombotic i arteriosi come ad esempio infarto del miocardio o ictus. Non ci sono dati sufficienti per escludere un rischio simile per flurbiprofene. I pazienti con ipertensione non controllata, insufficienza cardiaca con gestizia, cardiopatia ischemica accertata, malattia arteriosa periferi ca e/o malattia cerebrovascolare devono essere trattati con flurbiprof ene soltanto dopo attenta valutazione. Analoghe considerazioni devono essere effettuate prima di iniziare un trattamento di lunga durata in pazienti con fattori di rischio per malattia cardiovascolare (p.es. ip ertensione, iperlipidemia, diabete mellito, fumo). Effetti sul sistema nervoso centrale. Cefalea indotta da analgesici. In caso di utilizzo prolungato o sregolato di analgesici si puo' manifestare cefalea, che non deve essere trattata aumentando la dose del medicinale. Effetti ga strointestinali. Flurbiprofene deve essere somministrato con cautela a pazienti con anamnesi di ulcera peptica e altre malattie gastrointest inali poiche' tali condizioni possono essere riacutizzate. Il rischio di emorragia gastrointestinale, ulcera o perforazione e' piu' alto all 'aumentare del dosaggio di flurbiprofene in pazienti con una storia di ulcera, in particolare se complicata da emorragia e perforazione e ne gli anziani. Questi pazienti devono iniziare il trattamento con la piu ' bassa dose disponibile. Emorragia gastrointestinale, ulcera o perfor azione sono stati riportati con tutti i FANS in qualsiasi momento del trattamento. Queste reazioni avverse possono essere fatali e possono v erificarsi con o senza sintomi di preavviso oppure in caso di preceden te storia di gravi reazioni gastrointestinali. Pazienti con anamnesi d i malattie gastrointestinali, soprattutto se anziani, devono riportare qualsiasi sintomo insolito di tipo addominale (specialmente emorragia gastrointestinale) nelle fasi iniziali di trattamento. Gli effetti in desiderati possono essere minimizzati con l'uso della piu' bassa dose efficace per la piu' breve durata possibile di trattamento che occorre per controllare i sintomi. Deve essere raccomandata cautela in pazien ti che ricevono medicinali concomitanti che possono incrementare il ri schio di ulcerazione o sanguinamento, quali corticosteroidi orali, ant icoagulanti come warfarin, inibitori selettivi del reuptake della sero tonina o antiaggreganti piastrinici come acido acetilsalicilico. Quand o il sanguinamento o l'ulcerazione gastrointestinale si verifica in pa zienti che stanno assumendo flurbiprofene, il trattamento deve essere interrotto. Effetti dermatologici. L'uso del medicinale, specie se pro lungato, puo' dare origine a fenomeni di sensibilizzazione o di irrita zione locale. In tali casi occorre interrompere il trattamento e consu ltare un medico per istituire, se necessario, una terapia idonea. Grav i reazioni cutanee, alcune delle quali fatali, incluse dermatite esfol iativa, sindrome di Stevens-Johnson e necrolisi epidermica tossica, so no state riportate molto raramente in associazione con l'utilizzo di F ANS. Flurbiprofene deve essere sospeso alla prima comparsa di eruzione cutanea, lesioni delle mucose o qualsiasi altro segno di ipersensibil ita'. Infezioni. Poiche' sono stati descritti casi isolati di esacerba zione dell'infiammazione correlata ad infezioni (ad es. sviluppo di fa scite necrotizzante) in associazione temporale con l'utilizzo sistemic o di farmaci appartenenti alla classe dei FANS, si raccomanda ai pazie nti di consultare immediatamente un medico in caso di comparsa o peggi oramento dei segni di un'infezione batterica durante la terapia a base di flurbiprofene. Deve essere presa in considerazione un'eventuale in dicazione all'inizio di una terapia antibiotica. Se si sviluppa irrita zione della bocca, il trattamento deve essere interrotto. Informazioni importanti su alcuni eccipienti. Collutorio e Spray di questo farmaco contengono: para-idrossibenzoati che possono causare reazioni allergi che (anche ritardate), olio di ricino idrogenato-40 poliossietilenato che puo' causare reazioni sulla pelle localizzate. Non usare per tratt amenti prolungati oltre 7 giorni. Se non si notano risultati apprezzab ili dopo 3 giorni di trattamento, la causa potrebbe essere una condizi one patologica differente. Si consiglia in questi casi di consultare i l medico. Attenzione deve essere prestata in pazienti trattati con uno qualsiasi dei medicinali di seguito riportati, poiche' in alcuni pazienti sono state riportate interazioni. Informare comunque il medico in caso di a ssunzione di altri medicinali. Il Flurbiprofene deve essere evitato in associazione con: acido acetilsalicilico: a meno che l'assunzione di acido acetilsalicilico a basse dosi (non superiori a 100 mg/die o dosi profilattiche locali per protezione cardiovascolare) sia stata raccom andata dal medico come con altri medicinali contenenti FANS, la sommi nistrazione concomitante di flurbiprofene e acido acetilsalicilico non e' generalmente raccomandata a causa del potenziale aumento di effett i indesiderati. Inibitori della Cox-2 e altri FANS: l'uso concomitante di altri FANS, inclusi gli inibitori selettivi della ciclossigenasi-2 , deve essere evitata a causa di potenziali effetti additivi e un aume ntato rischio di reazioni avverse. Il Flurbiprofene deve essere utiliz zato con cautela in associazione con: anticoagulanti: i FANS possono p otenziare gli effetti degli anticoagulanti come il warfarin. Agenti an tiaggreganti: aumento del rischio di emorragia gastrointestinale. Inib itori selettivi del reuptake della serotonina (SSRIs): aumento del ris chio di emorragia gastrointestinale. Antipertensivi (diuretici, ACE in ibitori e antagonisti dell'angiotensina II): i FANS possono ridurre l' effetto dei diuretici. Altri farmaci antiipertensivi possono potenziar e la nefrotossicita' causata dall'inibizione della cicloossigenasi, sp ecialmente in pazienti con funzionalita' renale compromessa (questi pa zienti devono essere adeguatamente idratati). Alcool: puo' incrementar e il rischio di reazioni avverse, specialmente di sanguinamento nel tr atto gastrointestinale. Glicosidi cardiaci: i FANS possono esacerbare l'insufficienza cardiaca, ridurre il VGR (velocita' di filtrazione glo merulare) ed aumentare i livelli plasmatici dei glicosidi. Ciclosporin a: aumento del rischio di nefrotossicita'. Corticosteroidi: aumento de l rischio di ulcera gastrointestinale o di emorragia con FANS. Litio: ci sono prove per un possibile aumento dei livelli plasmatici di litio . Metotressato: ci puo' essere un aumento dei livelli plasmatici di me totressato. Mifepristone: i FANS non devono essere utilizzati per 8-12 giorni dopo la somministrazione di mifepristone, poiche' i FANS posso no ridurre l'effetto del mifepristone. Antibiotici chinolonici: dati o ttenuti sugli animali indicano che i FANS possono aumentare il rischio di convulsioni associate agli antibiotici chinolonici. I pazienti che assumono FANS e chinoloni possono avere un aumentato rischio di svilu ppare convulsioni. Tacrolimu: possibile aumento del rischio di nefroto ssicita' quando i FANS sono somministrati insieme a tacrolimus. Zidovu dina: aumento del rischio di tossicita' ematologica quando i FANS sono somministrati con zidovudina. Reazioni di ipersensibilita' ai FANS sono state riportate e queste pos sono consistere in: reazioni allergiche non specifiche ed anafilassi, reattivita' del tratto respiratorio, ad esempio asma, asma aggravata, broncospasmo, dispnea, vari disturbi cutanei, inclusi ad esempio eruzi oni cutanee di diversi tipi, prurito, orticaria, porpora, angioedema e , piu' raramente, dermatosi esfoliativa e bollosa (inclusi necrolisi e pidermica ed eritema multiforme). Le reazioni avverse piu' comunemente osservate sono di natura gastrointestinale. L'impiego locale del medi cinale, specie se prolungato, puo' dare origine a fenomeni di sensibil izzazione o di irritazione locale. In tali casi occorre interrompere i l trattamento ed istituire, se necessario, una terapia idonea. Sono st ati segnalati, in particolare dopo la somministrazione di formulazioni ad uso sistemico, i seguenti effetti indesiderati. Essi si riferiscon o a quelli rilevati con l'uso di flurbiprofene usato a breve termine e a dosi compatibili con la classificazione di medicinali di automedica zione. In caso di trattamento di condizioni croniche e per lunghi peri odi di tempo possono verificarsi effetti indesiderati aggiuntivi. Gli effetti indesiderati associati all'uso di flurbiprofene sono di seguit o suddivisi in base alla classificazione per sistemi e organi e alla f requenza. La frequenza e' definita come: molto comune (>=1/10), comune (>=1/100,=1/1.000,=1/10.000,

€ 8,60 € 6,45

NON DISPONIBILE

Non disponibile

NEOBORO GOLADO 16PSTLI&MIS/Z
Sconto 41%

ALFASIGMA SpA

NEOBORO GOLADO 16PSTLI&MIS/Z

NEO BOROCILLINA GOLA DOLORE Sostanze per il trattamento orale locale. Flurbiprofene. Collutorio e spray per mucosa orale gusto menta: glicerolo, alcool eti lico (etanolo 96%), sorbitolo liquido (non cristallizzabile), olio di ricino idrogenato 40 poliossietilenato, sodio idrossido, saccarina sod ica, metile-p-idrossibenzoato, propile-p-idrossibenzoato , olio essenz iale menta trirettificata, blu patent V (E 131), acido citrico, acqua depurata. Spray per mucosa orale gusto limone e miele: glicerolo, alco ol etilico (etanolo 96%), sorbitolo liquido (non cristallizzabile), ol io di ricino idrogenato 40 poliossietilenato, sodio idrossido, saccari na sodica, metile -p-idrossibenzoato, propile-p-idrossibenzoato, aroma miele, aroma limone, aroma menta, giallo tramonto (E110), acido citri co, acqua depurata. Spray per mucosa orale gusto arancia e miele: glic erolo, alcool etilico (etanolo 96%), sorbitolo liquido (non cristalliz zabile), olio di ricino idrogenato 40 poliossietilenato, sodio idrossi do, saccarina sodica, metile -p-idrossibenzoato, propile-p-idrossibenz oato, aroma miele, aroma arancia, aroma menta, giallo tramonto (E110), acido citrico, acqua depurata. Pastiglie senza zucchero gusto menta: glicerolo dibeenato, acesulfame potassico, aroma menta balsamica, mann itolo, copovidone. Pastiglie senza zucchero gusto limone e miele: glic erolo dibeenato, acesulfame potassico, aroma limone miele, isomalto, c opovidone. Pastiglie senza zucchero gusto arancia e miele: glicerolo d ibeenato, acesulfame potassico, aroma arancia miele, isomalto, copovid one. Il farmaco collutorio/ spray per mucosa orale si usa nel trattamento s intomatico di stati irritativo-infiammatori anche associati a dolore d el cavo orofaringeo (ad es. gengiviti, stomatiti, faringiti), anche in conseguenza di terapia dentaria conservativa o estrattiva. Il farmaco pastiglie si usa nel trattamento sintomatico di stati irritativo-infi ammatori anche associati a dolore del cavo orofaringeo (ad es. gengivi ti, stomatiti, faringiti). Ipersensibilita' (asma, broncospasmo, orticaria o di tipo allergico) v erso il flurbiprofene o a uno qualsiasi degli eccipienti, e verso l'ac ido acetilsalicilico o altri farmaci antinfiammatori non steroidei (FA NS) terzo trimestre di gravidanza la somministrazione di flurbiprofe ne non e' raccomandata nelle madri che allattano non usare nei pazien ti che sono affetti da ulcera peptica o che ne sono stati affetti in p assato non somministrare le pastiglie ai ragazzi di eta' inferiore ai 12 anni. Collutorio: la dose raccomandata e' di 2-3 sciacqui o gargarismi al gi orno con 10 ml di collutorio (utilizzando l'apposito misurino), diluit o in mezzo bicchiere d'acqua o puro. Spray per mucosa orale: la dose r accomandata e' di 2 spruzzi 3 volte al giorno indirizzati direttamente sulla parte interessata ogni spruzzo eroga 0,2 ml di soluzione, equi valenti a 0,5 mg di principio attivo. >>Pastiglie. Adulti e ragazzi ol tre i 12 anni: 1 pastiglia da sciogliere lentamente in bocca ogni 3-6 ore, secondo necessita'. Non superare la dose di 8 pastiglie nelle 24 ore. Non somministrare ai ragazzi di eta' inferiore ai 12 anni. Per le persone anziane non sono necessarie modifiche della posologia. Collutorio e spray per mucosa orale: nessuna condizione particolare di conservazione. Pastiglie: conservare a temperatura non superiore a 25 gradi C. Alle dosi consigliate, nell'usare il medicinale nelle sue diverse form e farmaceutiche, l'eventuale deglutizione non comporta, di per se', al cun danno per il paziente, in quanto tali dosi sono ampiamente inferio ri a quelle comunemente utilizzate nei trattamenti con il flurbiprofen e per via sistemica. Il collutorio e lo spray per mucosa orale (tutte le presentazioni) contengono come conservanti metile paraidrossibenzoa to e propile paraidrossibenzoato: possono causare reazioni allergiche (anche ritardate). Per la presenza di sorbitolo, i pazienti affetti da rari problemi ereditari di intolleranza al fruttosio, non devono assu mere il collutorio e lo spray per mucosa orale (tutte le presentazioni ). Lo spray (tutte le presentazioni) contiene una piccola quantita' di alcool etilico inferiore a 100 mg per dose. Il collutorio contiene 12 ,15 vol % etanolo (alcool), ad es. fino a 960 mg per dose, equivalenti a circa 24 ml di birra, 10 ml di vino per dose. Puo' essere dannoso p er gli alcolisti. Da tenere in considerazione nelle donne in gravidanz a o in allattamento, nei bambini e nei gruppi ad alto rischio come le persone affette da patologie epatiche o epilessia. Il farmaco 0,25% sp ray per mucosa orale gusto arancia e miele e il farmaco 0,25% spray pe r mucosa orale gusto limone e miele contengono anche il colorante gial lo tramonto (E110), che puo' causare reazioni allergiche. Il farmaco 8 ,75 mg pastiglie gusto arancia e miele e il farmaco 8,75 mg pastiglie gusto limone e miele contengono isomalto: i pazienti affetti da rari p roblemi ereditari di intolleranza al fruttosio, non devono assumere qu esto medicinale. In pazienti con insufficienza renale, cardiaca o epat ica il medicinale deve essere utilizzato con cautela. E' consigliato n on associare il medicinale con i FANS. L'uso, specie se prolungato, de l prodotto puo' dare origine a fenomeni di sensibilizzazione o di irri tazione locale in tali casi occorre interrompere il trattamento e con sultare il medico per istituire, se necessario, una terapia idonea. No n usare per trattamenti protratti. Dopo breve periodo di trattamento s enza risultati apprezzabili consultare il medico. Informare comunque il medico in caso di assunzione di altri medicament i. Come dimostrato in alcuni studi clinici, flurbiprofene puo' occasio nalmente ridurre l'attivita' diuretica della furosemide. Inoltre, flur biprofene puo' occasionalmente interferire con l'azione di farmaci ant icoagulanti. Non e' stata invece dimostrata alcuna interazione di flur biprofene con digossina, tolbutamide ed antiacidi. L'uso del farmaco, specie se prolungato, puo' dare origine a fenomeni di sensibilizzazione o di irritazione locale in tali casi occorre int errompere il trattamento ed istituire, se necessario, una terapia idon ea. Sono stati segnalati, in particolare dopo la somministrazione di d osi piu' alte per via sistemica, i seguenti effetti indesiderati. Pato logie del sistema emolinfopoietico: trombocitopenia, anemia aplastica e agranulocitosi. Disturbi del sistema immunitario: anafilassi, angioe dema, reazione allergica. Patologie del sistema nervoso: capogiri, acc identi cerebrovascolari, disturbi visivi, neurite ottica, emicrania, p arestesia, depressione, confusione, allucinazione, vertigine, disagio, affaticamento e sonnolenza. Patologie dell'orecchio e del labirinto: tinnito. Patologie respiratorie, toraciche e mediastiniche: reattivita ' del tratto respiratorio (asma, broncospasmo e dispnea). Patologie ga strointestinali: gli eventi avversi piu' comunemente osservati sono di natura gastrointestinale. Dopo somministrazione di flurbiprofene sono stati riportati: nausea, vomito, diarrea, flatulenza, costipazione, d ispepsia, dolore addominale, melena, ematemesi, stomatite ulcerativa, emorragia gastrointestinale ed esacerbazione di colite e morbo di Croh n. Meno frequentemente sono state osservate gastrite, ulcera peptica, perforazione e emorragia da ulcera. Patologie della cute e del tessuto sottocutaneo: disturbi cutanei inclusi rash, prurito, orticaria, porp ora e molto raramente dermatosi bollose (includenti sindrome di Steven s-Johnson, Necrolisi Tossica Epidermica ed Eritema multiforme). Patolo gie renali ed urinarie: nefrotossicita' in varie forme, incluse nefrit e interstiziale e sindrome nefrotica. Sono stati riportati rari casi d i insufficienza renale. La segnalazione delle reazioni avverse sospett e che si verificano dopo l'autorizzazione del medicinale e' importante , in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/r ischio del medicinale. Durante il primo e il secondo trimestre di gravidanza, il flurbiprofen e non deve essere somministrato se non in casi strettamente necessari. Il medicinale somministrato durante la gravidanza puo' ritardare l'in izio del travaglio ed aumetarne la sua durata. La somministrazione di flurbiprofene non e' raccomandata nelle madri che allattano.

€ 8,90 € 5,27

NON DISPONIBILE

Non disponibile

NEOBORO GOLADO 32PSTMENTAS/Z
Sconto 41%

ALFASIGMA SpA

NEOBORO GOLADO 32PSTMENTAS/Z

NEO BOROCILLINA GOLA DOLORE Sostanze per il trattamento orale locale. Flurbiprofene. Collutorio e spray per mucosa orale gusto menta: glicerolo, alcool eti lico (etanolo 96%), sorbitolo liquido (non cristallizzabile), olio di ricino idrogenato 40 poliossietilenato, sodio idrossido, saccarina sod ica, metile-p-idrossibenzoato, propile-p-idrossibenzoato , olio essenz iale menta trirettificata, blu patent V (E 131), acido citrico, acqua depurata. Spray per mucosa orale gusto limone e miele: glicerolo, alco ol etilico (etanolo 96%), sorbitolo liquido (non cristallizzabile), ol io di ricino idrogenato 40 poliossietilenato, sodio idrossido, saccari na sodica, metile -p-idrossibenzoato, propile-p-idrossibenzoato, aroma miele, aroma limone, aroma menta, giallo tramonto (E110), acido citri co, acqua depurata. Spray per mucosa orale gusto arancia e miele: glic erolo, alcool etilico (etanolo 96%), sorbitolo liquido (non cristalliz zabile), olio di ricino idrogenato 40 poliossietilenato, sodio idrossi do, saccarina sodica, metile -p-idrossibenzoato, propile-p-idrossibenz oato, aroma miele, aroma arancia, aroma menta, giallo tramonto (E110), acido citrico, acqua depurata. Pastiglie senza zucchero gusto menta: glicerolo dibeenato, acesulfame potassico, aroma menta balsamica, mann itolo, copovidone. Pastiglie senza zucchero gusto limone e miele: glic erolo dibeenato, acesulfame potassico, aroma limone miele, isomalto, c opovidone. Pastiglie senza zucchero gusto arancia e miele: glicerolo d ibeenato, acesulfame potassico, aroma arancia miele, isomalto, copovid one. Il farmaco collutorio/ spray per mucosa orale si usa nel trattamento s intomatico di stati irritativo-infiammatori anche associati a dolore d el cavo orofaringeo (ad es. gengiviti, stomatiti, faringiti), anche in conseguenza di terapia dentaria conservativa o estrattiva. Il farmaco pastiglie si usa nel trattamento sintomatico di stati irritativo-infi ammatori anche associati a dolore del cavo orofaringeo (ad es. gengivi ti, stomatiti, faringiti). Ipersensibilita' (asma, broncospasmo, orticaria o di tipo allergico) v erso il flurbiprofene o a uno qualsiasi degli eccipienti, e verso l'ac ido acetilsalicilico o altri farmaci antinfiammatori non steroidei (FA NS) terzo trimestre di gravidanza la somministrazione di flurbiprofe ne non e' raccomandata nelle madri che allattano non usare nei pazien ti che sono affetti da ulcera peptica o che ne sono stati affetti in p assato non somministrare le pastiglie ai ragazzi di eta' inferiore ai 12 anni. Collutorio: la dose raccomandata e' di 2-3 sciacqui o gargarismi al gi orno con 10 ml di collutorio (utilizzando l'apposito misurino), diluit o in mezzo bicchiere d'acqua o puro. Spray per mucosa orale: la dose r accomandata e' di 2 spruzzi 3 volte al giorno indirizzati direttamente sulla parte interessata ogni spruzzo eroga 0,2 ml di soluzione, equi valenti a 0,5 mg di principio attivo. >>Pastiglie. Adulti e ragazzi ol tre i 12 anni: 1 pastiglia da sciogliere lentamente in bocca ogni 3-6 ore, secondo necessita'. Non superare la dose di 8 pastiglie nelle 24 ore. Non somministrare ai ragazzi di eta' inferiore ai 12 anni. Per le persone anziane non sono necessarie modifiche della posologia. Collutorio e spray per mucosa orale: nessuna condizione particolare di conservazione. Pastiglie: conservare a temperatura non superiore a 25 gradi C. Alle dosi consigliate, nell'usare il medicinale nelle sue diverse form e farmaceutiche, l'eventuale deglutizione non comporta, di per se', al cun danno per il paziente, in quanto tali dosi sono ampiamente inferio ri a quelle comunemente utilizzate nei trattamenti con il flurbiprofen e per via sistemica. Il collutorio e lo spray per mucosa orale (tutte le presentazioni) contengono come conservanti metile paraidrossibenzoa to e propile paraidrossibenzoato: possono causare reazioni allergiche (anche ritardate). Per la presenza di sorbitolo, i pazienti affetti da rari problemi ereditari di intolleranza al fruttosio, non devono assu mere il collutorio e lo spray per mucosa orale (tutte le presentazioni ). Lo spray (tutte le presentazioni) contiene una piccola quantita' di alcool etilico inferiore a 100 mg per dose. Il collutorio contiene 12 ,15 vol % etanolo (alcool), ad es. fino a 960 mg per dose, equivalenti a circa 24 ml di birra, 10 ml di vino per dose. Puo' essere dannoso p er gli alcolisti. Da tenere in considerazione nelle donne in gravidanz a o in allattamento, nei bambini e nei gruppi ad alto rischio come le persone affette da patologie epatiche o epilessia. Il farmaco 0,25% sp ray per mucosa orale gusto arancia e miele e il farmaco 0,25% spray pe r mucosa orale gusto limone e miele contengono anche il colorante gial lo tramonto (E110), che puo' causare reazioni allergiche. Il farmaco 8 ,75 mg pastiglie gusto arancia e miele e il farmaco 8,75 mg pastiglie gusto limone e miele contengono isomalto: i pazienti affetti da rari p roblemi ereditari di intolleranza al fruttosio, non devono assumere qu esto medicinale. In pazienti con insufficienza renale, cardiaca o epat ica il medicinale deve essere utilizzato con cautela. E' consigliato n on associare il medicinale con i FANS. L'uso, specie se prolungato, de l prodotto puo' dare origine a fenomeni di sensibilizzazione o di irri tazione locale in tali casi occorre interrompere il trattamento e con sultare il medico per istituire, se necessario, una terapia idonea. No n usare per trattamenti protratti. Dopo breve periodo di trattamento s enza risultati apprezzabili consultare il medico. Informare comunque il medico in caso di assunzione di altri medicament i. Come dimostrato in alcuni studi clinici, flurbiprofene puo' occasio nalmente ridurre l'attivita' diuretica della furosemide. Inoltre, flur biprofene puo' occasionalmente interferire con l'azione di farmaci ant icoagulanti. Non e' stata invece dimostrata alcuna interazione di flur biprofene con digossina, tolbutamide ed antiacidi. L'uso del farmaco, specie se prolungato, puo' dare origine a fenomeni di sensibilizzazione o di irritazione locale in tali casi occorre int errompere il trattamento ed istituire, se necessario, una terapia idon ea. Sono stati segnalati, in particolare dopo la somministrazione di d osi piu' alte per via sistemica, i seguenti effetti indesiderati. Pato logie del sistema emolinfopoietico: trombocitopenia, anemia aplastica e agranulocitosi. Disturbi del sistema immunitario: anafilassi, angioe dema, reazione allergica. Patologie del sistema nervoso: capogiri, acc identi cerebrovascolari, disturbi visivi, neurite ottica, emicrania, p arestesia, depressione, confusione, allucinazione, vertigine, disagio, affaticamento e sonnolenza. Patologie dell'orecchio e del labirinto: tinnito. Patologie respiratorie, toraciche e mediastiniche: reattivita ' del tratto respiratorio (asma, broncospasmo e dispnea). Patologie ga strointestinali: gli eventi avversi piu' comunemente osservati sono di natura gastrointestinale. Dopo somministrazione di flurbiprofene sono stati riportati: nausea, vomito, diarrea, flatulenza, costipazione, d ispepsia, dolore addominale, melena, ematemesi, stomatite ulcerativa, emorragia gastrointestinale ed esacerbazione di colite e morbo di Croh n. Meno frequentemente sono state osservate gastrite, ulcera peptica, perforazione e emorragia da ulcera. Patologie della cute e del tessuto sottocutaneo: disturbi cutanei inclusi rash, prurito, orticaria, porp ora e molto raramente dermatosi bollose (includenti sindrome di Steven s-Johnson, Necrolisi Tossica Epidermica ed Eritema multiforme). Patolo gie renali ed urinarie: nefrotossicita' in varie forme, incluse nefrit e interstiziale e sindrome nefrotica. Sono stati riportati rari casi d i insufficienza renale. La segnalazione delle reazioni avverse sospett e che si verificano dopo l'autorizzazione del medicinale e' importante , in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/r ischio del medicinale. Durante il primo e il secondo trimestre di gravidanza, il flurbiprofen e non deve essere somministrato se non in casi strettamente necessari. Il medicinale somministrato durante la gravidanza puo' ritardare l'in izio del travaglio ed aumetarne la sua durata. La somministrazione di flurbiprofene non e' raccomandata nelle madri che allattano.

€ 12,30 € 7,29

NON DISPONIBILE

Non disponibile

NEOBORO GOLADO COLLUTFL160ML
Sconto 33%

ALFASIGMA SpA

NEOBORO GOLADO COLLUTFL160ML

NEO BOROCILLINA GOLA DOLORE Sostanze per il trattamento orale locale. Flurbiprofene. Collutorio e spray per mucosa orale gusto menta: glicerolo, alcool eti lico (etanolo 96%), sorbitolo liquido (non cristallizzabile), olio di ricino idrogenato 40 poliossietilenato, sodio idrossido, saccarina sod ica, metile-p-idrossibenzoato, propile-p-idrossibenzoato , olio essenz iale menta trirettificata, blu patent V (E 131), acido citrico, acqua depurata. Spray per mucosa orale gusto limone e miele: glicerolo, alco ol etilico (etanolo 96%), sorbitolo liquido (non cristallizzabile), ol io di ricino idrogenato 40 poliossietilenato, sodio idrossido, saccari na sodica, metile -p-idrossibenzoato, propile-p-idrossibenzoato, aroma miele, aroma limone, aroma menta, giallo tramonto (E110), acido citri co, acqua depurata. Spray per mucosa orale gusto arancia e miele: glic erolo, alcool etilico (etanolo 96%), sorbitolo liquido (non cristalliz zabile), olio di ricino idrogenato 40 poliossietilenato, sodio idrossi do, saccarina sodica, metile -p-idrossibenzoato, propile-p-idrossibenz oato, aroma miele, aroma arancia, aroma menta, giallo tramonto (E110), acido citrico, acqua depurata. Pastiglie senza zucchero gusto menta: glicerolo dibeenato, acesulfame potassico, aroma menta balsamica, mann itolo, copovidone. Pastiglie senza zucchero gusto limone e miele: glic erolo dibeenato, acesulfame potassico, aroma limone miele, isomalto, c opovidone. Pastiglie senza zucchero gusto arancia e miele: glicerolo d ibeenato, acesulfame potassico, aroma arancia miele, isomalto, copovid one. Il farmaco collutorio/ spray per mucosa orale si usa nel trattamento s intomatico di stati irritativo-infiammatori anche associati a dolore d el cavo orofaringeo (ad es. gengiviti, stomatiti, faringiti), anche in conseguenza di terapia dentaria conservativa o estrattiva. Il farmaco pastiglie si usa nel trattamento sintomatico di stati irritativo-infi ammatori anche associati a dolore del cavo orofaringeo (ad es. gengivi ti, stomatiti, faringiti). Ipersensibilita' (asma, broncospasmo, orticaria o di tipo allergico) v erso il flurbiprofene o a uno qualsiasi degli eccipienti, e verso l'ac ido acetilsalicilico o altri farmaci antinfiammatori non steroidei (FA NS) terzo trimestre di gravidanza la somministrazione di flurbiprofe ne non e' raccomandata nelle madri che allattano non usare nei pazien ti che sono affetti da ulcera peptica o che ne sono stati affetti in p assato non somministrare le pastiglie ai ragazzi di eta' inferiore ai 12 anni. Collutorio: la dose raccomandata e' di 2-3 sciacqui o gargarismi al gi orno con 10 ml di collutorio (utilizzando l'apposito misurino), diluit o in mezzo bicchiere d'acqua o puro. Spray per mucosa orale: la dose r accomandata e' di 2 spruzzi 3 volte al giorno indirizzati direttamente sulla parte interessata ogni spruzzo eroga 0,2 ml di soluzione, equi valenti a 0,5 mg di principio attivo. >>Pastiglie. Adulti e ragazzi ol tre i 12 anni: 1 pastiglia da sciogliere lentamente in bocca ogni 3-6 ore, secondo necessita'. Non superare la dose di 8 pastiglie nelle 24 ore. Non somministrare ai ragazzi di eta' inferiore ai 12 anni. Per le persone anziane non sono necessarie modifiche della posologia. Collutorio e spray per mucosa orale: nessuna condizione particolare di conservazione. Pastiglie: conservare a temperatura non superiore a 25 gradi C. Alle dosi consigliate, nell'usare il medicinale nelle sue diverse form e farmaceutiche, l'eventuale deglutizione non comporta, di per se', al cun danno per il paziente, in quanto tali dosi sono ampiamente inferio ri a quelle comunemente utilizzate nei trattamenti con il flurbiprofen e per via sistemica. Il collutorio e lo spray per mucosa orale (tutte le presentazioni) contengono come conservanti metile paraidrossibenzoa to e propile paraidrossibenzoato: possono causare reazioni allergiche (anche ritardate). Per la presenza di sorbitolo, i pazienti affetti da rari problemi ereditari di intolleranza al fruttosio, non devono assu mere il collutorio e lo spray per mucosa orale (tutte le presentazioni ). Lo spray (tutte le presentazioni) contiene una piccola quantita' di alcool etilico inferiore a 100 mg per dose. Il collutorio contiene 12 ,15 vol % etanolo (alcool), ad es. fino a 960 mg per dose, equivalenti a circa 24 ml di birra, 10 ml di vino per dose. Puo' essere dannoso p er gli alcolisti. Da tenere in considerazione nelle donne in gravidanz a o in allattamento, nei bambini e nei gruppi ad alto rischio come le persone affette da patologie epatiche o epilessia. Il farmaco 0,25% sp ray per mucosa orale gusto arancia e miele e il farmaco 0,25% spray pe r mucosa orale gusto limone e miele contengono anche il colorante gial lo tramonto (E110), che puo' causare reazioni allergiche. Il farmaco 8 ,75 mg pastiglie gusto arancia e miele e il farmaco 8,75 mg pastiglie gusto limone e miele contengono isomalto: i pazienti affetti da rari p roblemi ereditari di intolleranza al fruttosio, non devono assumere qu esto medicinale. In pazienti con insufficienza renale, cardiaca o epat ica il medicinale deve essere utilizzato con cautela. E' consigliato n on associare il medicinale con i FANS. L'uso, specie se prolungato, de l prodotto puo' dare origine a fenomeni di sensibilizzazione o di irri tazione locale in tali casi occorre interrompere il trattamento e con sultare il medico per istituire, se necessario, una terapia idonea. No n usare per trattamenti protratti. Dopo breve periodo di trattamento s enza risultati apprezzabili consultare il medico. Informare comunque il medico in caso di assunzione di altri medicament i. Come dimostrato in alcuni studi clinici, flurbiprofene puo' occasio nalmente ridurre l'attivita' diuretica della furosemide. Inoltre, flur biprofene puo' occasionalmente interferire con l'azione di farmaci ant icoagulanti. Non e' stata invece dimostrata alcuna interazione di flur biprofene con digossina, tolbutamide ed antiacidi. L'uso del farmaco, specie se prolungato, puo' dare origine a fenomeni di sensibilizzazione o di irritazione locale in tali casi occorre int errompere il trattamento ed istituire, se necessario, una terapia idon ea. Sono stati segnalati, in particolare dopo la somministrazione di d osi piu' alte per via sistemica, i seguenti effetti indesiderati. Pato logie del sistema emolinfopoietico: trombocitopenia, anemia aplastica e agranulocitosi. Disturbi del sistema immunitario: anafilassi, angioe dema, reazione allergica. Patologie del sistema nervoso: capogiri, acc identi cerebrovascolari, disturbi visivi, neurite ottica, emicrania, p arestesia, depressione, confusione, allucinazione, vertigine, disagio, affaticamento e sonnolenza. Patologie dell'orecchio e del labirinto: tinnito. Patologie respiratorie, toraciche e mediastiniche: reattivita ' del tratto respiratorio (asma, broncospasmo e dispnea). Patologie ga strointestinali: gli eventi avversi piu' comunemente osservati sono di natura gastrointestinale. Dopo somministrazione di flurbiprofene sono stati riportati: nausea, vomito, diarrea, flatulenza, costipazione, d ispepsia, dolore addominale, melena, ematemesi, stomatite ulcerativa, emorragia gastrointestinale ed esacerbazione di colite e morbo di Croh n. Meno frequentemente sono state osservate gastrite, ulcera peptica, perforazione e emorragia da ulcera. Patologie della cute e del tessuto sottocutaneo: disturbi cutanei inclusi rash, prurito, orticaria, porp ora e molto raramente dermatosi bollose (includenti sindrome di Steven s-Johnson, Necrolisi Tossica Epidermica ed Eritema multiforme). Patolo gie renali ed urinarie: nefrotossicita' in varie forme, incluse nefrit e interstiziale e sindrome nefrotica. Sono stati riportati rari casi d i insufficienza renale. La segnalazione delle reazioni avverse sospett e che si verificano dopo l'autorizzazione del medicinale e' importante , in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/r ischio del medicinale. Durante il primo e il secondo trimestre di gravidanza, il flurbiprofen e non deve essere somministrato se non in casi strettamente necessari. Il medicinale somministrato durante la gravidanza puo' ritardare l'in izio del travaglio ed aumetarne la sua durata. La somministrazione di flurbiprofene non e' raccomandata nelle madri che allattano.

€ 10,50 € 7,07

NON DISPONIBILE

Non disponibile

NEOBORO GOLADOSPRAYLIM&MIELE
Sconto 42%

ALFASIGMA SpA

NEOBORO GOLADOSPRAYLIM&MIELE

NEO BOROCILLINA GOLA DOLORE Sostanze per il trattamento orale locale. Flurbiprofene. Collutorio e spray per mucosa orale gusto menta: glicerolo, alcool eti lico (etanolo 96%), sorbitolo liquido (non cristallizzabile), olio di ricino idrogenato 40 poliossietilenato, sodio idrossido, saccarina sod ica, metile-p-idrossibenzoato, propile-p-idrossibenzoato , olio essenz iale menta trirettificata, blu patent V (E 131), acido citrico, acqua depurata. Spray per mucosa orale gusto limone e miele: glicerolo, alco ol etilico (etanolo 96%), sorbitolo liquido (non cristallizzabile), ol io di ricino idrogenato 40 poliossietilenato, sodio idrossido, saccari na sodica, metile -p-idrossibenzoato, propile-p-idrossibenzoato, aroma miele, aroma limone, aroma menta, giallo tramonto (E110), acido citri co, acqua depurata. Spray per mucosa orale gusto arancia e miele: glic erolo, alcool etilico (etanolo 96%), sorbitolo liquido (non cristalliz zabile), olio di ricino idrogenato 40 poliossietilenato, sodio idrossi do, saccarina sodica, metile -p-idrossibenzoato, propile-p-idrossibenz oato, aroma miele, aroma arancia, aroma menta, giallo tramonto (E110), acido citrico, acqua depurata. Pastiglie senza zucchero gusto menta: glicerolo dibeenato, acesulfame potassico, aroma menta balsamica, mann itolo, copovidone. Pastiglie senza zucchero gusto limone e miele: glic erolo dibeenato, acesulfame potassico, aroma limone miele, isomalto, c opovidone. Pastiglie senza zucchero gusto arancia e miele: glicerolo d ibeenato, acesulfame potassico, aroma arancia miele, isomalto, copovid one. Il farmaco collutorio/ spray per mucosa orale si usa nel trattamento s intomatico di stati irritativo-infiammatori anche associati a dolore d el cavo orofaringeo (ad es. gengiviti, stomatiti, faringiti), anche in conseguenza di terapia dentaria conservativa o estrattiva. Il farmaco pastiglie si usa nel trattamento sintomatico di stati irritativo-infi ammatori anche associati a dolore del cavo orofaringeo (ad es. gengivi ti, stomatiti, faringiti). Ipersensibilita' (asma, broncospasmo, orticaria o di tipo allergico) v erso il flurbiprofene o a uno qualsiasi degli eccipienti, e verso l'ac ido acetilsalicilico o altri farmaci antinfiammatori non steroidei (FA NS) terzo trimestre di gravidanza la somministrazione di flurbiprofe ne non e' raccomandata nelle madri che allattano non usare nei pazien ti che sono affetti da ulcera peptica o che ne sono stati affetti in p assato non somministrare le pastiglie ai ragazzi di eta' inferiore ai 12 anni. Collutorio: la dose raccomandata e' di 2-3 sciacqui o gargarismi al gi orno con 10 ml di collutorio (utilizzando l'apposito misurino), diluit o in mezzo bicchiere d'acqua o puro. Spray per mucosa orale: la dose r accomandata e' di 2 spruzzi 3 volte al giorno indirizzati direttamente sulla parte interessata ogni spruzzo eroga 0,2 ml di soluzione, equi valenti a 0,5 mg di principio attivo. >>Pastiglie. Adulti e ragazzi ol tre i 12 anni: 1 pastiglia da sciogliere lentamente in bocca ogni 3-6 ore, secondo necessita'. Non superare la dose di 8 pastiglie nelle 24 ore. Non somministrare ai ragazzi di eta' inferiore ai 12 anni. Per le persone anziane non sono necessarie modifiche della posologia. Collutorio e spray per mucosa orale: nessuna condizione particolare di conservazione. Pastiglie: conservare a temperatura non superiore a 25 gradi C. Alle dosi consigliate, nell'usare il medicinale nelle sue diverse form e farmaceutiche, l'eventuale deglutizione non comporta, di per se', al cun danno per il paziente, in quanto tali dosi sono ampiamente inferio ri a quelle comunemente utilizzate nei trattamenti con il flurbiprofen e per via sistemica. Il collutorio e lo spray per mucosa orale (tutte le presentazioni) contengono come conservanti metile paraidrossibenzoa to e propile paraidrossibenzoato: possono causare reazioni allergiche (anche ritardate). Per la presenza di sorbitolo, i pazienti affetti da rari problemi ereditari di intolleranza al fruttosio, non devono assu mere il collutorio e lo spray per mucosa orale (tutte le presentazioni ). Lo spray (tutte le presentazioni) contiene una piccola quantita' di alcool etilico inferiore a 100 mg per dose. Il collutorio contiene 12 ,15 vol % etanolo (alcool), ad es. fino a 960 mg per dose, equivalenti a circa 24 ml di birra, 10 ml di vino per dose. Puo' essere dannoso p er gli alcolisti. Da tenere in considerazione nelle donne in gravidanz a o in allattamento, nei bambini e nei gruppi ad alto rischio come le persone affette da patologie epatiche o epilessia. Il farmaco 0,25% sp ray per mucosa orale gusto arancia e miele e il farmaco 0,25% spray pe r mucosa orale gusto limone e miele contengono anche il colorante gial lo tramonto (E110), che puo' causare reazioni allergiche. Il farmaco 8 ,75 mg pastiglie gusto arancia e miele e il farmaco 8,75 mg pastiglie gusto limone e miele contengono isomalto: i pazienti affetti da rari p roblemi ereditari di intolleranza al fruttosio, non devono assumere qu esto medicinale. In pazienti con insufficienza renale, cardiaca o epat ica il medicinale deve essere utilizzato con cautela. E' consigliato n on associare il medicinale con i FANS. L'uso, specie se prolungato, de l prodotto puo' dare origine a fenomeni di sensibilizzazione o di irri tazione locale in tali casi occorre interrompere il trattamento e con sultare il medico per istituire, se necessario, una terapia idonea. No n usare per trattamenti protratti. Dopo breve periodo di trattamento s enza risultati apprezzabili consultare il medico. Informare comunque il medico in caso di assunzione di altri medicament i. Come dimostrato in alcuni studi clinici, flurbiprofene puo' occasio nalmente ridurre l'attivita' diuretica della furosemide. Inoltre, flur biprofene puo' occasionalmente interferire con l'azione di farmaci ant icoagulanti. Non e' stata invece dimostrata alcuna interazione di flur biprofene con digossina, tolbutamide ed antiacidi. L'uso del farmaco, specie se prolungato, puo' dare origine a fenomeni di sensibilizzazione o di irritazione locale in tali casi occorre int errompere il trattamento ed istituire, se necessario, una terapia idon ea. Sono stati segnalati, in particolare dopo la somministrazione di d osi piu' alte per via sistemica, i seguenti effetti indesiderati. Pato logie del sistema emolinfopoietico: trombocitopenia, anemia aplastica e agranulocitosi. Disturbi del sistema immunitario: anafilassi, angioe dema, reazione allergica. Patologie del sistema nervoso: capogiri, acc identi cerebrovascolari, disturbi visivi, neurite ottica, emicrania, p arestesia, depressione, confusione, allucinazione, vertigine, disagio, affaticamento e sonnolenza. Patologie dell'orecchio e del labirinto: tinnito. Patologie respiratorie, toraciche e mediastiniche: reattivita ' del tratto respiratorio (asma, broncospasmo e dispnea). Patologie ga strointestinali: gli eventi avversi piu' comunemente osservati sono di natura gastrointestinale. Dopo somministrazione di flurbiprofene sono stati riportati: nausea, vomito, diarrea, flatulenza, costipazione, d ispepsia, dolore addominale, melena, ematemesi, stomatite ulcerativa, emorragia gastrointestinale ed esacerbazione di colite e morbo di Croh n. Meno frequentemente sono state osservate gastrite, ulcera peptica, perforazione e emorragia da ulcera. Patologie della cute e del tessuto sottocutaneo: disturbi cutanei inclusi rash, prurito, orticaria, porp ora e molto raramente dermatosi bollose (includenti sindrome di Steven s-Johnson, Necrolisi Tossica Epidermica ed Eritema multiforme). Patolo gie renali ed urinarie: nefrotossicita' in varie forme, incluse nefrit e interstiziale e sindrome nefrotica. Sono stati riportati rari casi d i insufficienza renale. La segnalazione delle reazioni avverse sospett e che si verificano dopo l'autorizzazione del medicinale e' importante , in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/r ischio del medicinale. Durante il primo e il secondo trimestre di gravidanza, il flurbiprofen e non deve essere somministrato se non in casi strettamente necessari. Il medicinale somministrato durante la gravidanza puo' ritardare l'in izio del travaglio ed aumetarne la sua durata. La somministrazione di flurbiprofene non e' raccomandata nelle madri che allattano.

€ 9,90 € 5,78

NON DISPONIBILE

Non disponibile

Rimedi stagionali:
Ultime notizie dal blog